La stagione calcistica, che ci condurrà nel 2020, è ufficialmente iniziata

0

E’ ufficialmente iniziata per la squadra di Carlo Ancelotti. Come oramai consuetudine degli ultimi anni, la location del primo periodo di allenamenti è Dimaro, nella frescura del Trentino. C’è molto entusiasmo attorno alla squadra azzurra e anche tantissima curiosità di vedere la squadra potenziata da Manolas e, probabilmente, da James Rodriguez. Proprio la trattativa che dovrebbe far approdare il fantasista colombiano all’ombra del Vesuvio, è l’argomento di discussione principale tra i tifosi del Napoli. Colti da un contagioso entusiasmo, una frangia del tifo partenopeo ha addirittura promosso sondaggi sull’ipotetica assegnazione della maglia numero 10 al pupillo di Ancelotti. È superfluo ricordare il valore inestimabile del numero dieci per i nostri colori, un numero che assume i connotati della reliquia, di stampo laico. Nessuno tocchi el diez ma nemmeno il sano entusiasmo che sta vivendo la Napoli del pallone che, presa dall’ipotizzare formazioni e schemi tattici, ha reagito con molta incuranza al passaggio di Maurizio Sarri sulla sponda del nemico. Al momento non sappiamo ancora se la trattativa con il Real Madrid si concluderà con la fumata bianca. Tutti gli indizi alimentano un moderato ottimismo, soprattutto perché la volontà del calciatore sembrerebbe quella di raggiungere Carlo Ancelotti…e ben sappiamo quanto la volontà possa avere un peso determinante in situazioni del genere. Aspettiamo con trepidazione l’annuncio ufficiale ed il consueto cinguettio presidenziale. Quello che possiamo affermare con certezza è che il quindicesimo anno di gestione sarà (…o almeno dovrebbe essere, nelle intenzioni della proprietà…) quello della svolta. Nel 1984, Corrado Ferlaino, al quindicesimo anno di presidenza, tornò dalla Spagna con il più grande di sempre, un sudamericano. Quest’anno, ci auguriamo che, sempre dalla Spagna, la storia si possa ripetere, con un altro sudamericano proveniente dal paese iberico. Nell’84 era Barcellona, adesso è Madrid ed entrambe le volte le due squadre spagnole cercarono di liberarsi di calciatori troppo sottovalutati. Che i corsi e ricorsi storici possano avere il peso che tutta la Napoli azzurra si aspetta. 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.