Il Giorn. di Napoli – A. Sacco: “Riassunto sul momento delle compagini Under 15, 16 e 17”

Le compagini Under 15 e 17 ancora imbattute dopo il girone d'andata

0

Dopo il pari di domenica scorsa a Salerno contro i padroni di casa granata, si è concluso il girone d’andata degli azzurrini classe 2004 allenati da Bevilacqua e che hanno concluso al secondo posto, dietro solo alla Roma. I partenopei hanno chiuso con l’imbattibilità, ma soprattutto con ottime prestazioni sul piano del gioco e con elementi che si sono messi in evidenza. In difesa bene Giannini, autore di un paio di assist, Di Leo, bomber del reparto arretrato con 4 centri stagionali, e Marchisano, quest’ultimo assieme a Boffelli convocati anche nei vari stage dell’Under 15. A centrocampo si è messo in evidenza il regista Lettera, mentre in attacco Pesce e Scognamiglio hanno dimostrato la giusta determinazione sotto porta. L’unico neo, se si può definire così vista la giovane età e l’aver pareggiato alcune partite per poco cinismo sotto porta, non ultima la partita contro la Salernitana, oppure contro il Lecce alla prima di campionato. Dopo la sosta, precisamente il 13 Gennaio, il Napoli andrà a far visita proprio ai salentini, occasione per riscattare quell’1-1 del “Kennedy”, per ricominciare al meglio il 2019 e restare in scia alla Roma, prossimo avversario poi alla seconda di ritorno.

Domenica scorsa c’è stata la terza sconfitta stagionale per il Napoli Under 16 di mister Panico, che nel complesso è al terzo posto, ma distante da Benevento e Roma. Il cammino degli azzurrini è stato alterno, dove ad inizio anno c’era da assemblare i nuovi schemi di mister Panico. Con il passare delle giornate invece i partenopei hanno mostrato compattezza e voglia di non mollare mai, come il 3-3 in rimonta sul campo del Palermo, oppure i successi nel finale contro il Perugia e il Frosinone. Sicuramente le note liete sono state Baietti tra i pali, Acampa sulle corsia esterna e in attacco le conferme di Umile e Paolo De Simone oltre che la sorpresa Assalve. La continuità è un fattore che è mancato a tratti nel girone d’andata, ma il percorso comunque è da considerare buono e con ampi margini di crescita. Il Napoli classe 2003 dovrà nel 2019 essere anche più concreto sotto porta, dove le partite restano incerte, però l’età e l’esperienza con il tempo verranno in soccorso agli azzurrini. Dopo la sosta, ovvero il 13 Gennaio ci sarà l’impegno in trasferta contro il Lecce, dove all’andata gli azzurrini vinsero per 7-1 e ci si augura che si possa tornare con il giusto spirito nel 2019.

Domenica scorsa contro la Salernitana, è arrivato il secondo pari di file, il terzo nelle ultime 4 partite, ma nonostante tutto, il giornee d’andata del Napoli 2002 di mister Massimo Carnevale è da considerare positivo. Gli azzurrini sono distanti solo tre punti dalla capolista Roma e come per gli Under 15 anche la compagine partenopea ha chiuso imbattuto il girone C. Sicuramente quello che ha colpito la squadra azzurra è il carattere di non mollare mai come contro Roma e Palermo e il successo nel finale sul campo del Perugia. Sfortunati invece i pareggi in trasferta contro Benevento e Cosenza, dove i legni hanno impedito di continuare nella striscia vincente. Contro la squadra granata non è stata certamente la miglior gara stagionale, dove ha inciso la condizione brillante di alcuni elementi, però comunque il bilancio è positivo. Ben sicuramente Cioffi e Montaperto in attacco, Cavallo e Potenza sulla fascia destra e D’Orazio in difesa. Dopo la pausa per le festività natalizie, domenica 13 Gennaio al “Complesso Kennedy” ci sarà il Lecce, occasione per conquistare i tre punti e cominciare al meglio il 2019.

Alessandro Sacco

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.