Dal turn over ai suoi titolarissimi: la metamorfosi di Ancelotti

0

Carlo Ancelotti più passano i giorni e più conosce a fondo le caratteristiche dei calciatori che compongono la sua rosa. In Champions, dal passaggio al 4-4-2 in poi si è sempre affidato agli stessi uomini, soluzione riproposta nelle sfide cruciali del campionato, come quella a Bergamo contro l’Atalanta. Ospina tra i pali, Mario Rui a sinistra, Maksimovic o Hysaj, all’occorrenza, a destra e il duo Albiol-Koulibaly centralmente. Nel mezzo Hamsik ed Allan, con Callejon e Fabian Ruiz ai lati; lì davanti Insigne più Mertens.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.