Serie B: Proia porta in vetta il Cittadella, bene anche Spezia e Padova!

Il match del San Vito-Marulla tra Cosenza e Verona invece viene rinviato

0

Sabato 1 settembre ore 18:00

Carpi-Cittadella    0-1 Proia (CI) 81′

Cosenza-Verona   RINVIATA

Padova-Venezia    1-0 Ravanelli (P) 40′

Spezia-Brescia      3-2 Donnarumma (B) 1′, Pierini (S) 6′ 17′, Morosini (B) 20′, Gyasi (S) 74′

Carpi-Cittadella. I romagnoli al Cabassi cercano i primi punti della stagione dopo la pesante sconfitta contro il Foggia, mentre il Citta capolista vuole rimanere in vetta per puntare alla Serie A diretta. La prima occasione del match arriva al 7′ con la conclusione di potenza di Di Noia che impegna Paleari in tuffo, i veneti provano a creare problemi alla difesa romagnola ma al 21′ è ancora il Carpi a sfiorare il goal col colpo di testa di Concas ma Paleari anche questa volta è ben piazzato. Gli ospiti provano a reagire al 29′ col sinistro al volo di Settembrini che termina di pochissimo a lato a portiere battuto, nel finale di tempo ancora Citta pericoloso col colpo di testa di Finotto ma Colombi blocca a terra così si va a riposo sullo 0-0. Nei secondi 45 minuti nel giro di pochi minuti prima Colombi s’immola sul tentativo di Schenetti e poi Mokulu spreca tutto calciando alto a porta sguarnita, al 69′ Piscitella riceve palla da Jelenic e col sinistro non si lascia pregare ma Paleari compie un grande intervento in volo. Il Citta spinge alla ricerca del vantaggio e all’81’ sblocca il match con Proia che svetta di testa sul piazzato battuto da Iori e fa 1-0, nel finale il Carpi non riesce ad arrivare al pareggio così il Cittadella resta l’unica squadra a punteggio pieno della cadetteria.

Cosenza-Verona. Il match del San Vito-Marulla in programma alle ore 18:00 è stato rinviato a causa delle pessime condizioni del manto erboso, dopo il sopralluogo dell’arbitro con entrambi i capitani il responso è stato negativo e addirittura non erano state tracciate le linee del campo. Dopo aver posticipato il calcio d’inizio alle 18:30 arriva il responso finale col definitivo rinvio dell’incontro col rischio 3-0 a tavolino in favore del Verona.

Padova-Venezia. Per i padroni di casa è il secondo derby veneto nelle prime due giornate con l’obiettivo di riscattare il pareggio della prima uscita contro il Verona, mentre i lagunari non intendono fermarsi cercando di rimanere in alto. In avvio entrambe le squadre sembrano quasi studiarsi alla ricerca del pertugio giusto, nessuna delle due formazioni riesce a creare azioni degne di nota in virtù dell’atteggiamento eccessivamente tattico di entrambi i tecnici. Il primo sussulto arriva al 31′ col bellissimo tiro dalla distanza di Clemenza sul quale Lezzerini si esalta in tuffo, nel finale di tempo Clemenza sugli sviluppi di un piazzato pesca in area Ravanelli che di testa sblocca il match chiudendo la prima frazione sull’1-0. Nel secondo tempo i lagunari alzano il baricentro sfiorando il goal col sinistro al volo di Citro che esce di un soffio al 53′, col passare dei minuti i padovani gestiscono il vantaggio e al 71′ sfiorano il raddoppio col sinistro a giro di Clemenza di poco a lato. Nel finale i ragazzi di Vecchi non riescono a pareggiare il match così il Padova sale a 4 punti portandosi al secondo posto in solitaria.

Spezia-Brescia. I liguri fermi ancora a 0 punti al Picco proveranno ad avere ragione delle rondinelle, mentre i lombardi di Suazo devono riscattare il pareggio subito al 93′ contro il Perugia. Pronti via e Alfredo Donnarumma sblocca subito il match in favore del Brescia sfruttando l’assist di Tremolada, la replica degli spezzini arriva 5 minuti più tardi col pareggio di Pierini che ben appostato in area trasforma il suggerimento di Okereke per l’1-1. La partita è molto avvincente e al minuto 17 Pierini fa doppietta con una splendida girata al centro dell’area che porta avanti i liguri, il vantaggio dei padroni di casa dura appena 3 minuti perché Morosini pareggia subito i conti con un siluro dalla trequarti che fulmina Lamanna. Nel finale di tempo lo Spezia sfiora la terza rete con Okereke chiudendo il primo tempo in parità. Nella ripresa Mateju nel tentativo di liberare l’area colpisce in pieno la traversa sfiorando l’autorete al 56′, prova a rispondere il Brescia col lancio perfetto di Tonali per Donnarumma ma l’ex Empoli si divora il goal mancando clamorosamente la porta. Al 74′ però arriva il 3-2 spezzino col colpo di testa di Gyasi che trafigge Alfonso, nel finale lo Spezia amministra in vantaggio così al triplice fischio conquista i primi 3 punti del campionato.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Cittadella 6Padova 4Venezia 3Spezia 3Cremonese 2Palermo 2-Ascoli 1-Brescia 1-Cosenza 1**-Verona 1**-Perugia 1-Pescara 1-Salernitana 1-Lecce 1-Benevento 1*-Livorno 0-Carpi 0-Crotone 0-Foggia -5.

*RIPOSA

**Una gara da recuperare

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.