Fedele va controcorrente: «Scudetto perso per colpa di Sarri»

Il pensiero dell'ex dirigente

0

Enrico Fedele, sulle colonne de Il Roma, ha detto la sua sulla stagione del Napoli:

«Il Napoli ha vinto, anzi ha stravinto a Marassi contro la Samp, ha battuto il record di punti conquistati in campionato, ha dimostrato di essere una grande squadra, bravi azzurri, bravi, bravi, bravi, ma ora lasciatemi spiegare perché sono arrabbiatissimo come non mai. E vi spiego perché: perchè per la testardaggine di Maurizio Sarri abbiamo buttato al vento uno scudetto che meritavamo di gran lunga sulla Juve. È lui l’unico vero colpevole di questo mancato primo posto, solo lui, perché, come ho sempre ripetuto in questa rubrica, il Napoli era nettamente superiore alla squadra di Allegri». Quindi motiva il suo pensiero: «Sarri ha dichiarato che lo Scudetto il Napoli lo ha perso nell’albergo di Firenze per colpa di Orsato, togliendo ai suoi giocatori la carica giusta per continuare a vincere in trasferta. Falso, perché il tricolore lo abbiamo perso unicamente per l’ostinazione del tecnico a schierare sempre gli stessi giocatori e a non dare un pizzico di fiducia alla ricca “rosa” a sua disposizione». Chi per il dopo-Sarri? «E sbaglierebbe se non se ne andasse, perché non ripeterebbe mai i risultati ottenuti in questi tre anni. Il suo ciclo è finito a Napoli, ora può iniziarlo altrove. Intanto De Laurentiis è certamente al lavoro per ricominciare non da zero. La base c’è e con qualche acquisto indovinato potrebbe prendersi altre soddisfazioni. Con Gianpaolo in panchina? Io lo spero. Tanto Ancelotti non verrà».

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.