Serie A: Dopo Mazzarri anche l’Atalanta del Gasp frena l’Inter!

A Bergamo Spalletti subisce il gioco della Dea nel primo tempo, mentre nella ripresa fallisce il colpaccio

0

Sabato 14 aprile ore 20:45

Atalanta-Inter 0-0

Primo tempo. I bergamaschi all’Atleti Azzurri d’Italia cercano il sorpasso su Fiorentina e Sampdoria per alimentare il sogno europeo col giovane Barrow dal primo minuto, la truppa di Spalletti dopo il KO esterno contro il Torino dell’ex Mazzarri ha solo la vittoria come risultato utile per sperare in un risultato utile nel derby romano di domani sera alle 20:45. La Dea pressa subito il portatore di palla interista cercando il varco giusto per colpire e al 5′ il Papu Gomez scattato sul filo del fuorigioco solo davanti ad Handanovic calcia a lato sprecando clamorosamente col boato di tutto lo stadio, l’Atalanta arriva sempre per prima sul pallone mentre l’Inter sembra essere frastornata e al 19′ Barrow lanciato in profondità entra in area e col mancino impegna Handanovic che concede un corner. Continua a spingere la squadra di casa e al 24′ Freuler arriva al limite e spara ma Handanovic è ben piazzato, passano 3 minuti e Freuler ruba palla a Cancelo e serve Barrow che di prima intenzione col sinistro sfiora il palo. Domina la squadra del Gasp e al 30′ Samir Handanovic compie un miracolo sul colpo di testa di uno scatenato Barrow, sul capovolgimento di fronte arriva la prima occasione dell’Inter con Perisic che incrocia col sinistro ma Berisha è autore di un intervento prodigioso. Nel finale di tempo continua il possesso bergamasco ma al 42′ a seguito di un lancio di Gagliardini per Perisic il croato incrocia col destro ma il pallone esce di poco, arriva il duplice fischio di Doveri con le due squadre negli spogliatoi sullo 0-0.

Secondo tempo. Nella ripresa la Dea va vicina al vantaggio con la girata al volo di Masiello che si spegne sul fondo al 52′, col passare dei minuti l’intensità dell’Atalanta cala e l’Inter prova a creare occasioni pericolose ma i ragazzi di Spalletti commettono molti errori in fase d’impostazione. Gli ospiti adesso provano a mantenere il possesso palla ma al momento dell’ultimo passaggio manca il killer instinct, al 70′ Cancelo dopo una bella azione personale crossa in area per Icardi che di testa colpisce a botta sicura ma Toloi devia salvando i suoi. Passa un minuto e dopo un’ottima sponda di Icardi Rafinha spreca tutto mandando la sfera alle stella da ottima posizione, all’80’ Eder direttamente su punizione calcia di potenza ma Berisha in tuffo si salva compiendo un’ottima parata. L’Atalanta accusa la stanchezza e fatica ad accelerare e all’86’ Perisic dopo uno stacco imperioso manca la porta di testa, dopo 3 minuti di recupero arriva il triplice fischio di Doveri col match che si chiude sullo 0-0.

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Juventus 81-Napoli 77-Roma 60-Lazio 60-Inter 60-Milan 52-Fiorentina 50-Atalanta 49-Sampdoria 48-Torino 46Genoa 38-Bologna 35-Udinese 33Cagliari 32-Sassuolo 30-Chievo 30-Spal 27-Crotone 27-Verona 25-Benevento 13

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.