La tecnica dell’attacco azzurro spiegata da ilnapolionline

0

L’attacco del Napoli gioca così

Mertens , Insigne, Callejon perfetti puntuali e precisi. Supportati al massimo da Allan ed Hamsik e dalle giocate puntuali di Jorginho. Il Napoli ne fa tre nonostante il suo gioco ne consenta qualcuno in piu. Il primo è targato Allan che ruba un pallone a Sensi spalle alla porta. Il secondo è una deviazione di Perin sulla sua porta. Il terzo è di Mertens che raccoglie un sponda di testa di Albiol. L’attacco azzurro è il prodotto del gioco azzurro anche se oggi questa equazione non è stata soddisfatta appieno non significhi che non sia vera. Non inganni, il Napoli produce gioco e merita anche quando i goal non sono relazione diretta del suo gioco. Gli appartiene la convinzione di segnare e di credere nelle sue linee di passaggio. Il Napoli vive e si concretizza nelle sue intenzione di giocare con continuità quel calcio che molti ammirano e pochi hanno l’audacia e le conoscenze per produrlo. L’attacco ne fa tre ed agli avversari vanno i meriti di aver chiuso con intelligenza molte linee di passaggio. Rimane al Napoli la convinzione che la strada da seguire sia quella tracciata tre anni fa da Sarri fatta di ritmi alti e linee di passaggio precise che disegnano geometrie perfette che creano mal di testa a chi vuole contrastarle. Attacco promosso, tanto per dirne una nuova.

A cura di Alessandro Tullio

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.