Seria A, 14a Giornata, Lazio-Cagliari 1-0: decide Pedro dopo 8 minuti di gioco

0

Serviva una vittoria in campionato per dare continuità al successo con tanto di qualificazione in Champions League, rilanciandosi in classifica. E’ servita soltanto una rete, quella di Pedro, dopo appena 8 minuti gioco, per avere la meglio del Cagliari rimasto in 10 uomini dopo 27 minuti di gioco per l’espulsione di Makoumbou.

 

Factory della Comunicazione

Un mese dall’ultima vittoria, lo spagnolo decide la gara subito al suo avvio, ma è l’episodio dell’espulsione che caratterizza in modo evidente, gioco e risultato. L’episodio scaturisce al 27′ quando Guendozi, in slalom entra in area avversaria, venendo trattenuto da Makoumbou. L’arbitro ferma il gioco ed ammonisce il giocatore rossoblu, scatenando le proteste del numero 8 sardo e dei suoi compagni.

Il VAR richiama l’arbitro Dionisi per la revisione, cambiando di fatto la sua decisione, decretando che sulla trattenuta c’era una chiara occasione con conseguenze espulsione del centrocampista cagliaritano.

La Lazio gestisce il match anche se, nei minuti finali ha rischiato di veder sfumare la vittoria. Su una botta secca di Pavoletti, il portiere biancoceleste Provedel, si esalta, salvando il risultato.

 

Tre punti importantissimi, messi a rischio anche da M. Lazzari con  un brutto errore non sfruttato dal Cagliari. Per Maurizio Sarri c’è stata comunque la doccia gelida per quanto riguarda Luis Alberto, costretto a chiedere il campo al 56 minuto di gioco per un problema muscolare nella zona dell’interno coscia: al suo posto è entrato il giapponese Kamada. Vanno monitorate le condizioni del Mago in previsione del big match contro l’Inter fra 15 giorni.

 

Per il Cagliari è stata una partita macchiata dall’inferiorità numerica: fin troppo difficile rimontare il minimo vantaggio giocando praticamente ad handicap. Eppure nel finale, con un briciolo di convinzione in più, si poteva riacciuffare l’incontro. In campionato serve cambiare questo trend negativo di tre risultati, la vittoria manca dal 5 novembre, 2-1 contro il Genoa alla Unipol Domus Arena. Prossimo turno: Cagliari-Sassuolo.

 

LAZIO – CAGLIARI 1-0 (1-0)

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Patric, Gila, Marusic; Guendouzi, Rovella (Cataldi 1′ s.t.), Luis Alberto (Kamada 11′ s.t.); Isaksen (Vecino 38′ s.t.), Immobile (Castellanos 20′ s.t.), Pedro (Felipe Anderson 20′ s.t.). A disposizione: Mandas, Sepe, Hysaj, Pellegrini, Ruggeri, Basic. All. Sarri.

CAGLIARI (3-4-1-2): Scuffet; Hatzidiakos (Sulemana 32′ p.t), Goldaniga (Nandez 38′ s.t.), Dossena; Zappa, Makoumbou, Prati (Pavoletti 43′ s.t.), Azzi; Viola (Oristanio 1′ s.t.); Petagna, Lapadula (Luvumbo 32′ p.t.). A disposizione: Radunovic, Aresti, Mancosu, Deiola, Pereiro, Jankto, Wieteska, Augello, Obert, Shomurodov. All. Ranieri.

ARBITRO: Dionisi (sezione L’Aquila).

MARCATORI: Pedro (Lazio) 8′ p.t.

NOTE: ammoniti Hatzidiakos al 12′ p.t. e Nandez al 30′ s.t. dalla panchina (Cagliari). Espulsi: Makombou (Cagliari) al 27′ p.t. Recupero: 2′ p.t. – 4′ s.t.

 

A cura di Domenico Rusciano

 

 

 

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.