Calleti ha ricordato ai microfoni di Relevo di quando “regalò” 2 mesi al Napoli

«Avevo rifiutato il rinnovo a gennaio, speravo di concludere diversamente»

0

«La stagione del covid è stata prolungata di due mesi e ho giocato gratuitamente a luglio e agosto, il mio contratto era già terminato il 30 giugno».

Factory della Comunicazione

Le parole sono di José Maria Callejon, l’ex ala di Napoli e Real Madrid che stasera guarderà da spettatore interessato il match del Maradona. Callejon lasciò Napoli nell’estate 2020 dopo una vicenda contrattuale bizzarra vista le formula di quella stagione che si allungò fino ad agosto.

Ho detto no alla prima proposta di De Laurentiis perché sentivo che forse il mio tempo lì era già finito e stavo pensando di tornare in Spagna. Inoltre non mi è piaciuta troppo la proposta perché mi aspettavo di più dal club» ha ricordato ai microfoni di Relevo in Spagna.«Ho chiesto loro una sorta di prolungamento di due mesi e mi hanno risposto che potevo tornare a casa il 30 giugno. Non avevo intenzione di lasciare i tifosi e i miei compagni bloccati, perdendo diverse partite di campionato e Champions League. Mi sarebbe piaciuto concludere in modo diverso» le parole di Callejon.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.