CdS – Stasera al Maradona i Palloni d’Oro presenti saranno due

0

Oggi è il gran giorno della sfida delle sfide fra Napoli e Real Madrid al Maradona per a fase a gironi di Champions League. Ma non sarà anche una passerella fra i finalisti al Pallone d’Oro e chi lo ha vinto già, come riporta oggi il Corriere dello Sport.

Factory della Comunicazione

Per la cronaca, oggi al Maradona i vincitori del pallone più prezioso saranno due: in tribuna ci sarà Fabio Cannavaro, il re di Napoli e un napoletano al Real, 50 anni appena compiuti e un fisico che autorizza a pensare che oggi potrebbe persino giocarla anche se ormai fa l’allenatore.
Indovinello : chissà chi chiederà la maglia a chi, tra questi signori qua. Ognuno protagonista di una storia importante, nella notte delle stelle di Champions placcate oro: Osi e Kvara, 24 e 22 anni, sono a caccia del primo gol in questa edizione della coppa, e non è poco; Vinicius jr, 23 anni, è appena rientrato dopo un infortunio muscolare e non segna dal 19 agosto; Modric per la stampa spagnola è diventato un caso dopo due panchine consecutive in campionato. E poi c’è Bellingham, 20 anni compiuti a giugno, l’etichetta del fenomeno e del secondo colpo più ricco della storia del Real con 103 milioni più bonus (che al massimo possono toccare ulteriori 30,9 milioni). E ancora: all’esordio è il capocannoniere della Liga con 6 gol in 7 partite – 5 nelle prime quattro come Cr7, record del club – e in Champions ha steso l’Union Be r lino al 94’, risolvendo un bel pasticcio e regalando al Real le prime gioie dell’investimento. E la possibilità di giocarsi il primo posto del girone con il Napoli, certo.
Bellingham, inglesino di Birmingham, è davvero un formidabile candidato. E con un fulmine brasiliano (Vinicius) e un maestoso croato (Modric) per amici, beh, la vita è più semplice. Ma poi com’era la storia? A Napoli c’erano due gemelli”: un nigeriano e un georgiano. Strano ma bello: hey Jude, a Liverpool, il 7 settembre 2022, hanno scoperto che Osi e Kvara fanno molto sul serio. Fu una notte da 4-1, Fab Four. E un anno dopo sarà Napoli milionara: palloni d’oro in tutte le lingue del mondo. cds

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.