A Bologna tre uomini per una maglia. Il tempo accumulato finora da Politano, Raspadori e Lindstrom

0

Chi sarà il titolare domenica contro il Bologna, per ora non è dato saperlo, ma una cosa è certa, nella zona avanzata, tolta la sicurezza di Osimhen, chi ha più minuti giocati è Matteo Politano, come sottolinea oggi il Corriere dello Sport. “Ci sono tre uomini, per una maglia, a Bologna; e ci sono varie scelte, per il futuro: Garcia nel 4-3-3 ci sta, vuole rimanerci, ma il campo l’ha spinto a cambiare, per tentare di rimediare a gare divenute improvvisamente sporche, come quelle con la Lazio, con il Genoa, infine a Braga. La rivoluzione moderata e anche silenziosa ha spinto l’allenatore ad adagiarsi nel 4-2-3-1, il sistema ideale per tentare di sfruttare appieno, e con i cambi, quella enorme, gigantesca, possente batteria di attaccanti. E in quel modo, ognuno ha trovato una propria collocazione: Raspadori parte avvantaggiato, ovviamente, per la sua capacità di adattarsi a qualsiasi ruolo (persino la mezzala, direbbe Garcia, che ci ha pensato eccome); e però Politano e Lindstrom garantiscono avvicendamento ed anche fantasia, soprattutto un’abitudine a starsene larghi. 

Factory della Comunicazione

Politano (322 minuti) è quello che ha giocato di più, sempre, diventando quasi irrinunciabile nell’idea di calcio di Garcia. Raspadori è il tuttologo che comunque ha trovato i suoi spazi (253’) e pure le proprie soddisfazioni, favorito dalla stima che pubblicamente l’allenatore gli ha espresso. Lindstrom ha avuto quel suo quarto d’ora di assai relativa notorietà con la Lazio, poi ha dovuto piegarsi a sviluppi di partite che hanno richiesto altro. Ma a Bologna si tireranno per la maglia”.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.