Raspadori, il cruccio di Spalletti: come dargli più spazio?

Nella prima amichevole dj questo secondo ritiro Spalletti l'ha provato mezzala

0

Se uno come Raspadori fa panchina nel Napoli, vuol dire che davanti la concorrenza é agguerrita: il talento italiano é arrivato sotto il Vesuvio a peso d’oro e non si é tirato indietro di fronte alla concorrenza di Osimhen, sostituendolo egregiamente, e ha sempre risposto presente quando chiamato in causa. In Turchia Spalletti si é divertito a metterlo mezzala: due gol e un palo, niente male per un attaccante che ha sempre detto di preferire il ruolo di punta centrale e che sa adattarsi a fare ogni ruolo offensivo in pratica. Difficile che Spalletti scelga di cambiare modulo alla ripresa, ma sa di poter contare su Raspadori non solo quando il fantastico duo Kvara-Osi avrà qualche acciacco,  ma anche come sostituto di Zielinski se si verifica qualche consueto calo. Insomma, tutti per uno e Raspadori per tutti.

Factory della Comunicazione

Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.