Mertens, insorge il web: si può dire addio, ma non così

0
Da ieri, Dries Mertens, non è un calciatore del Napoli. Una situazione tutta nuova per Dries e per il club e soprattutto per i tifosi del Napoli, che già nelle ultime settimane avevano provato a manifestare tutto il loro  malcontento. Non tanto una bocciatura a De Laurentiis e Spalletti, i tifosi avrebbero capito un addio, ma bocciano con un plebiscito il modo in cui la società sta lasciando andare uno dei recordman assoluti della storia azzurra. Sui social nelle ultime ore spopola un hashtag: #MeritiamoUnFinaleDiverso. È lo strumento attraverso cui i napoletani stanno facendo sentire la propria voce a Spalletti e De Laurentiis. «Non può finire così. È stato amore nel campo e fuori dal campo. Non se ne può andare in silenzio. È da scostumati. Altri campioni altrove hanno trovato applausi e lacrime. Da noi no. Dries Mertens lascia Napoli in silenzio. Non rientrava più nei piani della società? Ce ne faremo una ragione. Ma una lettera, un comunicato, almeno una pizza, De Laurentiis poteva offrirla? La classe non è acqua». scrivono in una nota lo scrittore Maurizio de Giovanni e i senatori Gaetano Quagliariello e Sandro Ruotolo.
Il Mattino
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.