La panchina – “Vogliosi”: si rivedono Politano e Zielinski

0

Spesso, quest’anno, un aiuto al Napoli è venuto dalla panchina. A Torino, qualcosa si è visto. Come Zielinski e Politano, apparsi vogliosi e determinati. Meno tempo a disposizione per Elmas, Lobotka e Petagna. Il rientro del metronomo azzurro resta, comunque, una buona notizia. I voti de Il Mattino:

POLITANO 6
Ha voglia e si vede. Una volta entrato va sempre alla ricerca del pallone. Anche in fase difensiva è decisivo e quando c’è da dare una mano non si tira mai indietro, anzi. Generoso nella metà campo azzurra, pericoloso in quella granata, prezioso nel complesso. Si gioca bene le sue carte.

ZIELINSKI 6
Finalmente Zielu. Questa volta il suo ingresso non si rivela un boomerang per il Napoli, anzi. Trotterella con decisione tra le linee e quando ha la palla tra i piedi raramente la spreca. Si mette in mostra anche per un paio di contrasti vinti: novità importante per il suo repertorio apparso spesso troppo leggerino.

ELMAS s.v.
Dentro per Insigne, si piazza sulla sinistra e si limita a fare il compitino. Nessuna sgasata delle sue, né serpentine che possano creare difficoltà alla difesa granata. Aiuta Mario Rui nelle coperture difensive e all’occorrenza si traveste da mediano aggiunto per rinforzare il centrocampo.

LOBOTKA s.v.
Il metronomo che serve a dettare i tempi nel finale quando il Napoli deve tenere il risultato e portare a casa la partita. Passaggi brevi e palloni destinati puntualmente a disposizione. Una buona notizia in più per Spalletti in vista di questo finale di stagione con vista sul futuro.

PETAGNA s.v.
Qualche minuto nel finale, soprattutto per far prendere ossigeno a Osimhen oramai stremato. Ma la generosità dell’attaccante italiano si manifesta in ogni occasione. Difende un paio di buoni palloni e con la sua fisicità è utile a tenere alta la pressione sulla difesa granata.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.