ESCLUSIVA – R. Pinna (att. Napoli femm.): “Contro la Juventus sarà un’altra finale. Qui mi sento come a casa”

L'attaccante della squadra azzurra analizza il suo momento e presenta la sfida contro le bianconere

0

Il campionato di serie A femminile è davvero incerto, sia in testa alla classifica che in zona retrocessione. Il testa a testa per lo scudetto, ma anche per le zone basse renderà il tutto davvero avvincente. Il Napoli, dopo la sosta sfiderà la Juventus, in una sfida che sa di classico, ma con tanta voglia di regalare emozioni. Ilnapolionline.com ha intervistato l’attaccante della squadra azzurra Romina Pinna.

Factory della Comunicazione

Dal tuo arrivo a Napoli, due gol al Verona e la buona gara con il Milan, sfiorando la rete. Come giudichi in generale il tuo momento in maglia azzurra? “Il mio momento da quando vesto la maglia del Napoli lo giudico soprattutto di serenità. Mi trovo bene con la squadra e tutte le persone che stanno intorno al club mi fanno sentire come a casa. Credo che sia un momento dov’è ricco di adrenalina, oltre che c’è la voglia di giocare e dimostrare il mio valore”.

Nelle ultime settimane ottime le prestazioni della squadra, insieme ai punti che state ottenendo sul campo. Cosa ne pensi in merito? “Le prestazioni che stiamo ottenendo sono il frutto del  duro lavoro durante la settimana. La squadra prepara nel corso degli allenamenti le partite in maniera meticolosa e con lo spirito giusto. Le prestazioni e al tempo stesso i risultati avvengono solo se fai una preparazione adeguata in settimana”.

Analizzando l’ultima sfida contro l’A.c. Milan, si è visto come siete cresciute alla distanza nel rendimento. “La squadra a mio avviso si sta rendendo conto che possiamo giocarcela con tutte. Oltre alla gara di domenica, dove abbiamo anche sfiorato il successo, lo si è visto anche nelle ultime partite. Il successo di Firenze, così come la vittoria contro l’Hellas Verona, ma anche essercela giocata contro l’A.s. Roma. Siamo un gruppo forte e vogliamo ottenere il traguardo della permanenza in serie A”.

Se c’è un limite della squadra, qual è e come pensate di porre rimedio? “Se pensiamo alla sfida contro l’A.c. Milan, forse l’approccio alla gara non è stato dei migliori. In altre gare anche questo è successo. Credo che conta entrare da subito con la giusta mentalità, se si vuole fare quel salto di qualità definitivo. Ci lavoreremo ogni giorno per migliorarci sempre di più”.

Dopo la sosta giocherete in casa contro la capolista Juventus Women. Che tipo di partita dovrete fare per tenere testa alla squadra bianconera? “Sappiamo che queste partite non c’è bisogno di stimoli, perché si preparano da sole. La Juventus ha una rosa davvero forte, con ottimi elementi validi in ogni reparto e sono le campionesse in carica. Noi d’altro canto dovremo giocare dando tutte noi stesse, senza fare errori. Per il Napoli è un’altra finale e cercheremo di ottenere il massimo per raggiungere la salvezza”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.