L’amarezza di Spalletti: “Contro lo Spezia troppo nervosismo ci ha fatto perdere la lucidità”

Il tecnico del Napoli analizza la sconfitta contro lo Spezia

0

In quei novantasette minuti, recupero compreso, ci va ad infilare la testa e la faccia Luciano Spalletti, dominato dai suoi cattivi pensieri per la più improbabile delle partite, senza subire tiri in porta, facendosi gol da solo, attaccando male, giocando peggio, cancellando San Siro e rimanendo lontanissimo dall’Inter, che ora sembra una navicella nello spazio. Scherzi del calcio e del Napoli, che in tre giorni si cancella, si butta via, galleggia nelle incertezze e nelle scelte sbagliate ed ha persino poche recriminazioni da opporre al destino, con le quali Spalletti non ama mai confrontarsi

«La partita l’abbiamo condotta per lunghi tratti ma non siamo stati così bravi a chiudere delle azioni dentro l’area di rigore. E siamo mancati sulla trequarti a creare spazi o a a creare qualcosa che ci permettesse di entrare nella densità degli avversari. Poi ci siamo innervositi e abbiamo perso tranquillità, con il passare dei minuti. E così non siamo stati capaci di rimetterla a posto».

Fonte: A. Giordano (Cds)

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.