Stefano Tacconi, ex portiere: “Oggi fare il portiere è più difficile…”

"...Gli errori vengono maggiormente evidenziati rispetto al passato e non viene dato il tempo per potersi riscattare..."

0

A “Punto Nuovo Sport Show”, Stefano Tacconi, ex portiere della Juventus dal 1983 al 1992:

Factory della Comunicazione

“I dubbi espressi da Buffon su Szczęsny? Sono solo chiacchiere, Szczęsny è un ottimo portiere e merita di essere il titolare della Juventus. Un estremo difensore non può giocare da solo, se la squadra va male, è difficile che il portiere possa andare bene. Successe la stessa cosa a me quando l’allenatore della Juve era Maifredi: i risultati non arrivavano e io non fornii prestazioni all’altezza. Oggi fare il portiere è più difficile, gli errori vengono maggiormente evidenziati rispetto al passato e non viene dato il tempo per potersi riscattare. Un ricordo dei miei anni all’Avellino? Giocare in Irpinia è stata una fortuna per me, venivo dalla retrocessione in Serie C1 con la Sambenedettese e ad Avellino ho avuto modo di consacrarmi e di passare alla Juve, con cui ho vinto tutto in Italia, in Europa e nel mondo”.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.