Approfondimento e grafici A. Pisciotta – Genoa-Napoli: azzurri in forma

0

Approfondimento sul Napoli nella seconda partita di Serie A contro il Genoa giocata il 29 agosto alle 18.30 allo stadio “Luigi Ferrari” di Genova.

Analisi Goal fatti

Partendo dai punti positivi sicuramente sono i due goal fatti dagli azzurri che ci hanno creduto dall’inizio alla fine. L’obiettivo della vittoria era chiaro fin da subito con le tante giocate in verticale che gli azzurri hanno provato. Ma stranamente i due goal non sono arrivati da giocate in verticale, infatti il primo goal (figura 1), arriva da una palla esterna su Politano; che di solito da quella posizione cercava sempre di superare gli avversari e raramente scaricava palla al compagno. Fabian Ruiz che con Spalletti ha iniziato a giocare 20 metri più avanti si è trovato in appoggio al compagno e dopo aver saltato l’avversario ha messo la palla sul secondo palo.

Il secondo goal arriva da un calcio piazzato laterale, Insigne che è sempre lo specialista questa volta ha lasciato spazio al compagno Mario Rui; così da cambiare la traiettoria del cross, in quanto con il cross del capitano la palla sarebbe andata verso la porta e considerando che i calciatori del Genoa correvano tutti verso la porta sarebbe stato difficile che diventasse pericolosa. Al contrario il cross di Mario Rui che con il sinistro ha messo una palla ad uscire fa capire quanto lavoro c’è alle spalle; infatti con un cross forte, ben teso ha voluto e cercato sul primo palo Petagna che di testa insacca all’84esimo minuto, portando così il suo contributo facendo il goal vittoria.

Fallo su Meret
3 – Fallo su Meret

L’attaccante del Genoa si gira e non guarda più la palla, cercando il contatto con Meret (figura 3). Basta questo per decretare fallo, giustamente l’arbitro ha lasciato proseguire in attesa che il VAR intervenisse, un po’ come succede con il fuorigioco, dove gli assistenti lasciano correre l’azione per poi intervenire con il VAR. Ma nel caso specifico su Meret è fallo, in quanto sbilancia il portiere azzurro facendogli perdere anche il possesso della palla.

Analisi Goal Subito
4 – Sul cross Di Lorenzo guarda Pandev, centrocampo in ritardo

Il goal subito al 69‘ minuto da Cambiaso, calciatore del Genoa, ha evidenziato qualche piccola lacuna a centrocampo. Infatti sul cross (figura 4),  vediamo Di Lorenzo che con il suo sguardo cerca Pandev fuori area, non guardandosi alle spalle. La scelta del terzino azzurro peserà in quanto il cross arriverà proprio alle sue spalle subendo il primo goal della stagione. Ma c’è da evidenziare il netto ritardo dei centrocampisti, con Lobotka addirittura più avanzato degli altri. In quel caso bastava che Politano fosse più vicino a Pandev in modo da permettere a Di Lorenzo di essere più staccato e guardare le spalle.

Conclusioni dell’approfondimento

Due vittorie su due partita, questo Napoli ha avuto l’inizio che voleva, ora bisogna concentrarsi per l’impegno dopo la sosta per le nazionali. Spalletti sarà contento anche della striscia positiva che si porta avanti dalla prima amichevole con l’Anaunia, infatti compreso le 6 partite amichevoli precampionato ha collezionato 8 vittorie, ed il dato più interessante sono i goal subiti soltanto 4 per i partenopei. Striscia che dovrà continuare in quanto la prossima sarà già uno scontro diretto, con la Juventus, apparsa un in difficoltà nelle prime due giornate. Partita che si giocherà il 12 settembre alle 15.00 al “Diego Armando Maradona” di Fuorigrotta. Nel mercoledì successivo ci sarà l’esordio in Europa League in trasferta a Leicester.

Premi qui per seguire altre notizie sul Napoli

Approfondimento a cura di Antonio Pisciotta
RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.