Umberto Calcagno, Figc e Aic: “Riforma dei campionati? Dobbiamo cambiare regole e distribuzione delle risorse…”

"...Occorre trovare un meccanismo di solidarietà che consenta il rafforzamento del nostro sistema..."

0

A “Punto Nuovo Sport Show”, Umberto Calcagno, vicepresidente Figc e presidente Aic:

Factory della Comunicazione

“Due settimane fa abbiamo scritto a tutti i nostri associati di vaccinarsi. Perché è il modo migliore per preservare la propria salute, quella dei compagni di squadra e delle proprie famiglie. Capisco i dubbi. Li abbiamo avuti tutti. Ma dobbiamo affidarci alla comunità scientifica. Il nostro sistema è stato bravo a ripartire in un momento disperato, come quello di due campionati fa. Ora, con i vaccini, sognamo di poter tornare un po’ alla normalità. E speriamo che tutti lo facciano. Si tratta di 1-2 casi per squadra, dove ci sono riflessioni aperte. Domande frequenti sui vaccini? Non ci sono riflessioni fatte a livello personale, con chi ha deciso di non vaccinarsi. Tutto il nostro mondo sente l’esigenza di vaccinarsi. Tanti che non si erano vaccinati all’inizio, ora lo stanno facendo. Tutto il mondo del calcio italiano sta facendo, quanto possibile, per fare in modo che siano tutti vaccinati. Juventus in isolamento? La prevenzione è fondamentale. Per noi, che siamo ripartiti prima di altri, con un protocollo rigidissimo, oggi, che stiamo iniziando a vedere una convivenza con una pandemia di questo tipo, mi auguro che tutto possa andare per il meglio. Riforma dei campionati? Dobbiamo cambiare le regole di convivenza e la distribuzione delle risorse. A breve ci ritroveremo a ragionare sulle risorse. E noto quanto ci stiamo battendo per una migliore distribuzione, nel nostro mondo. Dobbiamo ripartire dalle regole. Trovare un meccanismo di solidarietà che consenta il rafforzamento del nostro sistema”.

Fonte: Radio Punto Nuovo

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.