Insigne/Immobile, miccia e bomba: ragazzi, a voi l’Europeo!

0
La Nazionale di Roberto Mancini che domani farà il suo esordio all’Europeo affonda le sue radici nel Pescara di Zemanlandia. Ed a guidare l’attacco ci sarà quella stessa coppia: Insigne/Immobile. Nel 4-3-3 del Mancio, Lorenzo è la miccia e Ciro la bomba. I due si trovano alla perfezione, si completano, si fondono e soprattutto si capiscono con lo sguardo. Il loro è un rapporto speciale, che va anche oltre il campo e quel rapporto fatto di pane e pallone. Sono amici, prima ancora che compagni di banco. Nel ritiro azzurro, infatti, condividono la stessa stanza e da lì si divertono a scherzare tra loro e con gli amici. Nel 2013 hanno vissuto insieme anche l’avventura con l’Under in Israele, con l’amaro in bocca per un titolo visto sfumare sotto ai loro occhi soltanto in finale. Lacrime di dolore nel 2017 a Milano, stadio San Siro, dopo il pareggio contro la Svezia che ci escluse dal Mondiale in Russia. Ci sarebbero voluti andare insieme, come sempre. Ma niente. Utilizzati a singhiozzo in  Brasile nel 2014 da Prandelli e all’Europeo 2016 in Francia con Conte, ora sono protagonisti. L’occasione gliela  concederà Roberto Mancini. A Lorenzo ha dato la maglia numero 10, lo ha investito del ruolo di leader tecnico, a Ciro ha dato il compito di finalizzare ciò che il suo amico crea. Vengono entrambi da stagioni strane: Lorenzo ha fatto il suo record personale di gol in serie A (19) ma ha mancato l’appuntamento con un posto in Champions con il Napoli; Ciro si è fermato a 20 centri senza riuscire a bissare la magica stagione di due anni fa. Ma il passato adesso non conta più, è solo tempo di guardare avanti. Al presente e al futuro che sono entrambi azzurro Italia.
Il Mattino
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.