ESCLUSIVA CALCIO FEMMINILE – S. Verga (pres. Riozzese Como): “Con le ragazze mi sento come un padre che coccola le proprie figlie”

0

Domenica torna la serie B femminile, mai come quest’anno avvincente e incerta nei pronostici, anche sul piano tecnico. Per la Riozzese Como ci sarà la trasferta sul campo del Vicenza, per confermare la seconda piazza dietro al Pomigliano. Ilnapolionline.com ha intervistato il suo presidente Stefano Verga.

Manca ancora una partita del girone d’andata, è tempo di bilanci, sei soddisfatto del rendimento della squadra, oppure no? “Io mi sento come un padre che vuole bene alle proprie figlie e il mio giudizio in certi casi è da genitore. Fino ad ora la squadra sta andando molto bene, certo in alcune partite c’è stata anche un pizzico di sfortuna come contro l’Orobica in casa, ma nel complesso si sta facendo bene. Certo le nostre avversarie devono recuperare ancora delle sfide e quindi la classifica ancora non è aggiornata, a causa del Covid-19”.

Per chi ancora non conoscesse del tutto mister Pablo Wergifker che tipo di persona è fuori dal campo? “Il mister è una persona di cuore, come lo sono io, lui carica sempre le ragazze nel modo giusto e i risultati fino ad ora sono soddisfacenti. Credo che facemmo all’epoca la scelta giusta, quando i risultati non sono positivi, lui non si abbatte e trova il modo per recuperare. Sono contento di questo e mi auguro che si prosegua su questa strada”.

In caso di promozione in serie A, quali sono i progetti futuri del club, campo compreso? “In questo momento ci alleniamo ad Appiano Gentile e qualche volta giochiamo nello stadio dei maschi. Il mio sogno è tornare ad avere il pubblico che ci incita, ma ovviamente in tempi di Covid-19 questo non è possibile. Giocare senza tifosi come stiamo vedendo non è semplice per i ragazzi, così anche per noi. Per il resto la squadra si allena rispettando alla lettera il protocollo in tempi di pandemia, sapendo ovviamente che essendo un virus subdolo, c’è sempre da stare con gli occhi sempre aperti”.

Prossima sfida sarà in trasferta a Vicenza, quali le insidie principali, contro un avversario che gioca un buon calcio, al di là della classifica? “Sappiamo perfettamente che ogni gara dovremo dare il massimo, rispettando i nostri avversari e così mi auguro che succeda domenica a Vicenza. E’ come sempre una partita da non sottovalutare, ma questa squadra sta sempre dando il massimo. Poi come si dice la palla è rotonda, non sempre le partite vanno come uno vorrebbe, quindi attendiamo di giocare la gara contro le venete”.

E’ stata infine una tre giorni intensa per la Supercoppa italiana dove ha visto la Juventus vincere. Ti aspettavi partite così incerte e al tempo stesso spettacolari? “Non sono sorpreso sulla crescita del nostro movimento a livello tecnico e tattico, anche se rispetto al calcio estero siamo ancora lontani. Mi sono appassionato nel vedere le partite, anzi vedo più i match delle ragazze, piuttosto che dei maschi. Sono state gare molto belle, incerte ed ha visto alla fine la migliore a vincere, ma vanno fatti i complimenti anche alle altre compagini per un torneo molto bello”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.