Il Napoli dovrà piazzare gli esuberi: Ma nessun addio low cost

0

Vendere
Non ci saranno svendite, non esisteranno addii low cost ma a Giuntoli viene chiesto di sgrossare l’organico, di alleggerirlo non solo tecnicamente. Perché il monte ingaggi resta superiore ai cento milioni di euro e in quest’anno che s’annuncia torbido e senza Champions, probabilmente senza incassi, sarà indispensabile riuscire ad adagiarsi su un equilibrio finanziario rassicurante. Al Napoli c’è abbondanza in vari settori. Per esempio sulle corsie (sia in difesa che in attacco). Il contratto di Ghoulam (quattro milioni e mezzo con benefit che risalgono al rinnovo) sa di peso per quella zona di fluidificanti – come si chiamavano una volta – nella quale possono industriarsi Di Lorenzo e Mario Rui, Malcuit e Hysaj. E va così anche in attacco. Llorente, che ha ancora un anno di stipendio garantito. E’ l’ennesima voce che, nei conteggi, finisce stridere, assai più di Younes e di Ounas, che comunque costituiscono «eccedenze». Fonte: CdS

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.