Bundesliga – Werder Brema-Eintracht Francoforte 0-3: Dominio ospite

0

Werder Brema-Eintracht Francoforte 0-3 A. Silva (E) 61′, Ilsanker (E) 81′ 90′

Werder Brema (4-3-3): Pavlenka, Selassie, Veljkovic, Moisander, Friedl (Augustinsson 76′), Eggestein, Vogt (Woltemade 83′), Klaassen, Osako (Bittencourt 76′), Bartles (Rashica 61′), Selke (Sargent 61′). A disposizione: Kapino, Augustinsson, Bargfrede, Bittencourt, Gross, Langkamp, Rashica, Sargent, Woltemade. Allenatore: Kohfeldt.

Eintracht Francoforte (3-4-2-1): Trapp, Abraham, Hasebe, Hinteregger, Toure, Kohr, Rode (Ilsanker 81′), Kostic, Gacinovic (De Guzman 88′), Kamada (Sow 77′), Ande Silva (Dost 77′). A disposizione: Ronnow, Chandler, Da Costa, De Guzman, Dost, Durm, Ilsanker, N’Dicka, Sow. Allenatore: Hutter.

Arbitro: Ittrich.

Ammoniti: Bartles (W) 3′, Hinteregger (E) 14′, Veljkovic (W) 87′

Note: recupero p.t. 4′, recupero s.t. 6′.

Primo tempo. La prima emozione del match arriva all’11’ col missile di Andre Silva indirizzato verso l’angolino ma Pavlenka con un riflesso felino compie un autentico miracolo, passano 4 minuti e Klaassen calcia dal limite a botta sicura ma Trapp si dimostra provvidenziale in volo. Al 23′ Selke si presenta solo davanti al portiere e calcia verso l’angolino ma l’estremo difensore ospite abbassa la saracinesca, al 36′ l’arbitro Ittrich viene chiamato al monitor per rivedere un episodio da rigore per il Werder ma dopo aver rivisto l’episodio lascia giocare chiudendo i primi 45 minuti a reti bianche.

Secondo tempo. Nella ripresa Dominik Kohr sblocca il punteggio ma l’urlo del goal gli rimane strozzato in gola per la segnalazione di offside, al 61′ l’Eintracht riesce a portarsi in vantaggio col perfetto colpo di testa di Andre Silva. Al 72′ Gacinovic viene servito a tu per tu con Pavlenka ma il tentativo del giocatore di casa termina a lato di un soffio, all’81’ Ilsanker entrato da pochissimi secondi realizza di testa il 2-0 ospite sugli sviluppi di un corner. Nel finale arriva il tris dell’Eintracht con la doppietta di Ilsanker che ancora di testa realizza il definitivo 3-0.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.