Lo United cala il poker all’Everton di Ancelotti: “Sono molto deluso”

0

CHELSEA  4
EVERTON 0

 

CHELSEA (4-3-3): Kepa 6; Azpilicueta 6 Zouma 6 Rüdiger 6,5 Alonso 6; Barkley 6 Gilmour 7 Mount 6,5 (15′ st James 6,5); Willian 6,5 (26′ st Anjorim sv) Giroud 6,5 (41′ st Broja sv) Pedro 7. A disp. Caballero, Christensen, Tomori, Bathsuayi. All. Lampard 7.


EVERTON (4-4-2): Pickford 5; Sidibe 5,5 Keane 5 Holgate 6 Digne 5,5; Bernard 5 (1′ st Walcott 5) Davies 5,5 (13′ st Kean 6) Andre Gomes 6 Sigurdsson 5; Richarlison 6 Calvert-Lewin 5. A disp. Stekelenburg, Iwobi, Baines, Mina. All. Ancelotti 5,5.


ARBITRO: Friend 6.
MARCATORI: 14′ pt Mount, 21′ pt Pedro, 6′ st Willian, 9′ st Giroud.

LONDRA – Dopo avere eliminato il Liverpool dalla Coppa d’Inghilterra. Il Chelsea concede il bis, sculacciando i cugini dei Reds per 4 a 0 e condannando Ancelotti alla seconda sconfitta in Premier da quando ha preso le redini dell’Everton. Se poi si considera che Lampard aveva assenze importanti in ogni settore del campo (Christensen in difesa, Kante, Jorginho e Kovacic a centrocampo, Hudson-Odoi, Abraham e Pulisic in attacco) la netta vittoria fa ancora più scalpore.

E, quasi per confermare la sua fiducia nella “linea” verde dei Blues. Lampard propone il diciottenne Gilmour al posto dello squalificato Jorginho e fa esordire altri due diciottenni nel finalem Broja e Anjorim. Si capisce fin da subito che l’Everton è in giornata-no. Il giro palla dei Blues, brillantemente coordinati da Gilmour, imbambola gli ospiti. Al 14′ azione Mount-Pedro-Mount e conclusione che s’infila alla destra di Pickford. Raddoppio poco più tardi con Barkley che serve Pedro.La partita potrebbe anche chiudersi qui, perché l’Everton combina poco o nulla per raddrizzare la gara.

Ancelotti getta in mischia Walcott per l’inconcludente Bernardo ma la musica non cambia. Anzi, al 6′ della ripresa una staffilata di Willian sancisce il 3 a 0. E tre minuti dopo, è lo stesso Willian a fornire l’assist per Giroud appostato sul secondo palo. Quattro sberle e in ognuna c’è lo zampino di Gilmour, sconosciuto ai più a inizio stagione ma oggi vice-Jorginho a tutti gli effetti.

Il Chelsea però ha anche visto prestazioni maiuscole da part di Giroud – centravanti in assenza di Abraham – Mount in rifinitura e Pedro, ieri prezioso dopo avere passato buona parte della stagione in tribuna. Senza dimenticare che ormai sembra scoppiata la pace tra Lampard e Kepa. Sconsolato Ancelotti a fine gara: «E’ stato molto deludente, per la prima volta da quando sono arrivato sono veramente triste per la squadra. Cosa è andato storto? Tutto, o quasi, adesso dovremo analizzare l’andamento della gara per capire meglio». Fonte: CdS

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.