Demme al Napoli e a Lipsia scoppia la bufera

0

Bufera a Lipsia per l’inattesa partenza di Diego Demme. «La cessione al Napoli è inspiegabile – ha protestato RB Live, il sito dei Red Bullen, portavoce della tifoseria biancorossa – Come è mai possibile separarsi da un giocatore così prezioso proprio nel momento in cui il Lipsia punta a vincere le Bundesliga?». Il quotidiano Die Welt ha titolato «il Lipsia vende il suo idolo per fare cassa», ma l’operazione è contestata duramente non solo dal punto di vista tecnico. «Incassare solo 12 milioni per un titolare appena 28enne della capolista della Bundesliga è ridicolo rispetto alle somme pagate sul mercato per giocatori con le sue caratteristiche». È convinzione generale che il Lipsia non abbia saputo opporsi alla scelta di vita di Demme, in scadenza tra un anno e ansioso di giocare in Italia. «Diego è venuto da me e mi ha pregato di lasciarlo libero di fare un altro passo importante nella sua carriera», ha dichiarato il presidente esecutivo Oliver Mintzlaff, che ingaggiò Demme nel 2014. «Nel suo momento migliore, Diego Demme ha detto ciao al Lipsia dopo essere stato il prototipo della sensazionale ascesa del club», ha commentato con rispetto l’opinionista Martin Henkel. L’allenatore Julian Nagelsmann non è riuscito a trattenerlo e ha annunciato un cambiamento tattico per tamponare la perdita: «Nel girone d’andata abbiamo preso gol per lo più dalle fasce, soltanto un gol invece dalla zona centrale presidiata da Demme e Laimer». Il sostituto di Diego potrebbe essere il maliano Hamara.  Fonte: CdS

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.