Zazzaroni: “Napoli carente di giocatori che sanno cosa significa vincere”

Queste le parole del direttore del CdS.

0

Il direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni, ha analizzato così il prossimo turno di Serie A  durante la trasmissione “Maracanà”, nel pomeriggio di TMW Radio.

Factory della Comunicazione

Su Napoli-Atalanta:“Gasperini dice che l’attacco del Napoli è migliore di quello della Juve? Numericamente sì, qualitativamente no. ha un potenziale straordinario non ancora espresso. E’ una gasperinata diciamo. Atalanta non è come il Leicester, eviterei questo paragone. La sfida con l’Atalanta e la Roma sono importanti ma non decisive. Domani sera una vittoria può dare un po’ di tranquillità”.

Sul campionato dei bergamaschi: “Qui abbiamo una squadra che vince da otto anni di seguito. Non esiste un Leicester ma la voglia di un Leicester, ossia di un cambio in vetta. E’ il nostro fiore all’occhiello, oggi ci sono pochi italiani e con un allenatore che gioca un calcio di schiaffi, che ne prende e ne dà. E quando ne dà, sono tanti”.

Sul Napoli“: Se vedi la squadra, dimmi quanti hanno vinto uno scudetto. Llorente e Callejon. E’ una squadra che perde punti con le piccole, come con Sarri. E’ una squadra che potenzialmente che ha tutto per vincere tranne quel quid, ossia la capacità di arrivare a risultato quando le cose non vanno bene. Servono giocatori importanti, che hanno esperienza. Non arrivano per i diritti d’immagine? Certamente è uno dei limiti. I contratti di Adl sono complicatissimi, che comportano limiti che alcuni giocatori non vogliono porsi. E poi è questione di investimenti”.

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.