I gemelli Fiore: il Barcellona se ne innamora e li porta a La Masia

0

Terra di calciatori, quella stabiese. Sulla scia di Quagliarella, Iezzo, Donnarumma e Mirante, da Castellammare parte la scalata dei gemelli Fiore. Biondi, nove anni e il Barcellona che se ne innamora e li porta a La Masia, lì, dove crescono e si formano i nuovi blaugrana. Originari di Boscoreale, residenti a Castellammare, i due gemellini frequentano da due anni la Stabia Academy dell’ex portiere del Napoli Gennaro Iezzo: «Hanno un talento innato, lo vedi da subito. Testa alta e grande visione di gioco. Cosa ho dovuto insegnargli? Che si può giocare senza palla, e hanno appreso tutto in fretta». I talent scout catalani li hanno seguiti e monitorati per un anno e li hanno voluti, unici italiani, al torneo internazionale di Barcellona. «E lì è scoccata la scintilla, hanno fatto vedere cose egregie». Francesco e Mario, sono pronti per vivere l’avventura spagnola, insieme alla mamma, il papà farà la spola dalla Campania.

Fonte e foto: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.