Branchini, che tratta Rodriguez, ha un ottimo rapporto con DeLa e Jorge Mendes

0

Il passato resta in un cassetto, mentre il futuro è da scrivere. E nel presente diventa importante il ruolo di Branchini nella trattativa per James Rodriguez non solo per il rapporto con Ancelotti. Branchini vanta consolidate partnership anche con De Laurentiis, avendo gestito negli anni diverse trattative: le ultime sono quelle di Pavoletti e Verdi (con l’ausilio dei soci Pallavicino ed Orgnoni). Un rapporto che diventa, poi, di fiduciario unico per l’Italia quando si entra nel terreno di Jorge Mendes. L’agente di James Rodriguez considera Branchini il solo ponte affidabile per l’Italia: un esempio su tutti basta a spiegare questo legame. Nella trattativa che ha condotto Cristiano Ronaldo alla Juventus, è stato Branchini a parlare con la dirigenza bianconera, mentre Mendes, l’agente di CR7, cercava di far quadrare i conti con Florentino Perez e con la macchina mediatica del portoghese. Prima avevano condotto, sempre coordinati come nel nuoto sincronizzato, l’affare Douglas Costa dal Bayern alla Juve. Un quadro storico che lascia tranquillo (e costantemente aggiornato) Carlo Ancelotti nel suo buen ritiro di Vancouver, in attesa di novità che si snodino tra Napoli, Madrid ed il Brasile, dove James disputerà la Coppa America con la sua Colombia.Fonte: Il Mattino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.