Serie B: Bisoli completa la rimonta bresciana al San Vito!

Le rondinelle sotto 2-0 vincono la sfida contro il Cosenza al 94'

0

Sabato 9 marzo ore 15:00

Cittadella-Pescara 4-1 Iori (C) 20′, Scognamiglio (P) 25′, Moncini (C) 32′ 45′, Proia (C) 83′

Cosenza-Brescia    2-3 Bruccini (C) 18′, Embalo (C) 27′, Spalek (B) 53′, Donnarumma (B) rig. 75′, Bisoli (B) 94′

Lecce-Foggia         1-0 La Mantia (L) 59′

Cittadella-Pescara. I veneti al Tombolato cercano i 3 punti per rientrare nel discorso play-off, mentre gli abruzzesi in lotta per la Serie A diretta proveranno ad espugnare la casa del Citta. I padroni di casa provano a imporre il proprio ritmo ma la prima occasione è del Pescara col diagonale di Mancuso respinto da Paleari al 9′, il Citta continua a spingere e al 20′ capitan Iori sblocca il punteggio con un tap-in sotto porta dopo il miracolo di Fiorillo su Mancuso. Passano 5 minuti e iil Dlefino pareggia col colpo di testa di Scognamiglio sugli sviluppi di un piazzato, al 32′ i veneti tornano in vantaggio col colpo di testa di Moncini sugli sviluppi di un corner. Nel finale di tempo arriva il tris veneto con la doppietta di Moncini che chiude il primo tempo sul 3-1. Nel secondo tempo il Citta sfiora il poker al 56′ col tiro ravvicinato di Schenetti murato da Del Grosso, il Pescara non riesce mai a creare azioni pericolose così i padroni di casa controllano il match. Nel finale Proia firma il poker con un destro incrociato che si insacca a fil di palo per il definitivo 4-1 veneto.

Cosenza-Brescia. I Lupi al San Vito cercano la spinta del pubblico cosentino per scalare posizioni, mentre le rondinelle con l’obiettivo Serie A diretta cercano la reazione alla sconfitta del turno precedente. I rossoblu si rendono pericolosi già al 9′ col missile da fuori area di Tutino sul quale Alfonso si supera in tuffo, al 18′ arriva il vantaggio calabrese col destro dal limite di Bruccini dopo una leggera deviazione. Il Brescia non riesce a reagire e al 27′ il Cosenza raddoppia col colpo di testa di Legittimo, nel finale di tempo Spalek suona la carica ai suoi impegnando Perina così il primo tempo si chiude sul 2-0 rossoblu. Nei secondi 45 minuti le rondinelle accorciano le distanze col tap-in di Spalek sul cross di Sabelli, i bresciani alzano il ritmo alla ricerca del pari schiacciando il Cosenza nella propria trequarti. Al 74′ l’arbitro assegna un rigore al Brescia che Donnarumma trasforma per il 2-2, nel recupero si completa la rimonta bresciana con la rete di Bisoli al 94′ che consegna i 3 punti alle rondinelle.

Lecce-Foggia. I giallorossi con 4 punti di ritardo dalla Serie A diretta cercano la spinta del Via del Mare, mentre i satanelli in lotta per la salvezza cercano il colpaccio esterno. Il primo brivido arriva all’8′ col mancino angolatissimo di Falco sul quale Leali compie un intervento provvidenziale, continua a spingere il Lecce al 14′ col colpo di testa di La Mantia parata ancora una volta dall’ottimo portiere rossonero. I satanelli faticano ad attaccare e al 32′ Tachtsidis lascia partire un missile dai 30 metri largo di pochissimo, nel finale di tempo il match non si sblocca così si va a riposo ancora fermi sullo 0-0. Nella seconda frazione i leccesi attaccano alla ricerca del vantaggio e al 59′ Andrea La Mantia con uno stacco imperioso sblocca il punteggio, continua a premere la squadra giallorossa e al 72′ Falco entra in area e calcia ma Leali si oppone. Nel finale il Foggia resta in 10 per l’espulsione di Busellato così al triplice fischio la sfida del Via del Mare si chiude con la vittoria leccese.

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Brescia 50-Palermo 45-Verona 45Lecce 44**Pescara 44-Benevento 43-Cittadella 39-Perugia 38-Spezia 37-Salernitana 34-Cosenza 33-Ascoli 30**-Cremonese 27-Livorno 26-Venezia 26-Foggia(-6) 26-Crotone 23-Carpi 22*-Padova 20

*RIPOSA

**Una gara da recuperare

A cura di Emilio Quintieri

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.