Il punto della situazione – di R. Muni: “Napoli…radunati!”

0
Nel giorno in cui il Belgio di Dries Mertens si è dovuto arrendere alla maggiore forza della Francia, il Napoli ha dato ufficialmente il via alla stagione 2018/19, quella del nuovo corso di Carlo Ancelotti. I calciatori azzurri, salvo i pochi impegnati con le rispettive nazionali, si sono radunati per partire alla volta del Trentino, destinazione Dimaro. E sempre lo stesso giorno, il campionato italiano ha dato ufficialmente il benvenuto a CR7, approdato alla Juventus. Uno stimolo in più per tutti, ha saggiamente affermato Ancelotti, un po’ più di sale e pepe ha, successivamente, chiosato Aurelio De Laurentiis. Una voragine tra i campioni d’Italia in carica ed il resto delle squadre, affermano tutti coloro che preferiscono restare con i piedi per terra, secondo i quali, il prossimo, sarà il campionato più scontato e monotono degli ultimi anni. Il Napoli lavora al fresco del Trentino, con il sorriso sulle labbra ed un irriducibile sogno nel cuore pur sapendo che quest’anno sarà improbabile come mai prima. La Napoli del pallone aspetta il grande colpo, il nome in grado di far tornare entusiasmo ed interesse attorno alla prossima stagione; il nome in grado di dare un senso all’arrivo di Carlo Ancelotti sulla panchina del ciuccio. In fondo, che senso avrebbe avuto ingaggiare un tecnico di livello assoluto senza affidargli una squadra di pari grado? Con una squadra di buoni calciatori non valeva la pena ingaggiare un allenatore dal profilo più basso? Ma soprattutto, il buon Carletto avrà avuto garanzie in merito agli investimenti da fare! Sono questi i tormentoni che tengono banco nelle discussioni tra tifosi, mentre il nome di Cavani prende sempre più consistenza nei sogni azzurri di mezza estate.
Riccardo Muni
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.