Marolda: “Il segreto azzurro sta nella nuova organizzazione difensiva. Conte ha sbagliato a dire quelle cose”

0

Il giornalista de Il Corriere dello Sport è intervenuto in apertura di Radio Goal per approfondire i temi caldi del momento. Ecco quanto dichiarato: “I punti del Napoli sono arrivati attraverso il gioco, ovviamente la sofferenza fa parte della partita. Contro l’Udinese il Napoli ha sofferto ma è riuscito comunque a creare occasioni da gol e a vincerla. La soddisfazione quindi può essere piena. Il segreto azzurro sta proprio nella nuova organizzazione difensiva, merito del nuovo allenatore. Oggi c’è molta più applicazione e attenzione, un ordine tattico che ha portato a subire 7 gol in meno rispetto alla scorsa annata. L’Inter mi fa paura perché ha mezzi fisici e soffrirà di meno atleticamente in questo inverno, non ha ancora cominciato a giocare. Mi chiedo se questa squadra trovasse continuità di formazione, potrebbe fare di più. La temo più di Roma e Fiorentina, che sono due squadre che giocano bene a calcio. Sono assolutamente convinto che la non convocazione di Conte nei confronti di Insigne sia stata una punizione. Sono convinto che, se oggi la Nazionale venisse a giocare a Napoli, il ct sarebbe fischiato. Bisogna che la Nazionale stia attenta alla comunicazione, non si può dire ciò che ha detto Conte”.

Factory della Comunicazione

La Redazione

Potrebbe piacerti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.