ESCLUSIVA – A. Pistolesi (all. Empoli Ladies): “Contro il Valpolicella, vincere per il salto di qualità”

All'interno l'intervista al tecnico dell'Empoli Ladies

ESCLUSIVA – A. Pistolesi (all. Empoli Ladies): “Contro il Valpolicella, vincere per il salto di qualità”

ESCLUSIVA – A. Pistolesi (all. Empoli Ladies): “Contro il Valpolicella, vincere per il salto di qualità”

Il campionato di serie A femminile non si gioca solo per il vertice, dove prosegue il testa a testa tra la Juventus e il Brescia, ma anche per evitare la discesa in serie A. Lotta serrata con diverse squadre coinvolte e tra queste anche l’Empoli Ladies. Ilnapolionline.com ha intervistato il mister della squadra toscana Alessandro Pistolesi sul momento della compagine e sul campionato in generale.

Sabato pomeriggio avete pareggiato in rimonta contro il Ravenna Women’s, soddisfatto della prova della tua squadra? “Il pareggio di sabato scorso contro la squadra romagnola, è un chiaro segnale che crediamo nella salvezza. Stiamo lavorando sodo per ottenere questo importante traguardo, ad inizio anno abbiamo avuto delle difficoltà a causa del salto di categoria, ma questo era normale. Con il passare del tempo le ragazze stanno crescendo, stanno prendendo confidenza con la massima serie e ci auguriamo che gli episodi positivi superino quelli negativi. Gli infortuni fanno parte della stagione in parte stanno condizionando la nostra stagione, ma noi crediamo nella permanenza in serie A”.

Analizzando le sfide con le più forti della serie A, buona la prova contro la Juventus, meno contro il Brescia. Come te lo spieghi questa differenza di rendimento? “Contro la Juventus, nonostante la sconfitta ero soddisfatto della prova delle ragazze, le abbiamo attaccate, giocando a viso aperto e per questo ho visto in loro una prova confortante. Mentre meno contento contro il Brescia, le lombarde hanno giocato meglio di noi ed hanno meritato di vincere. Noi dovevamo essere più intraprendenti, mentre ci siamo consegnate alle nostre avversarie, perciò abbiamo perso”.

A tuo avviso la Juventus può in futuro puntare a far bene anche in Champions League, il prossimo anno? “Secondo me sarà una squadra competitiva, come la squadra maschile, puntano a vincere, hanno una struttura importante, si allenano con grande entusiasmo ed hanno una rosa di calciatrici forti. Con loro nel nostro movimento ci sono stati miglioramenti anche in termini di visibilità e questo è un aspetto da non sottovalutare. Il Brescia sta tenendo testa all’undici di Guarino, anche se nello scontro diretto la differenza tecnica ma non solo è andato a vantaggio delle bianconere”.

In un campionato così equilibrato in ogni zona della classifica, ci sono compagini come Tavagnacco, Atalanta Mozzanica e Sassuolo che giocano bene. Chi ti ha colpito in maniera particolare? “A mio avviso il Sassuolo ha pochi punti in classifica, ha una squadra davvero competitiva e con elementi di esperienza. Noi avemmo la fortuna di incontrarla quando aveva diversi infortuni e l’abbiamo battuta, ora siamo noi che dobbiamo recuperare alcuni elementi fermi a causa di problemi fisici. Credo che le emiliane hanno i mezzi per potersela giocare e noi dovremo fare in modo di recuperare diverse posizioni e non mollare il Sassuolo, come lo stesso Ravenna Women’s e non solo”.

Che differenza hai notato nel passare dalla serie B alla massima serie con l’Empoli Ladies? “Nella sua storia il club aveva già militato in serie A e fu nel 2002. La differenza? Sta certamente nei ritmi che sono più alti, ma soprattutto nell’esperienza che si acquisisce giocando partita dopo partita. Ora la squadra sembra più padrona dei propri mezzi e riesce a giocarsela con tutte, come del resto stiamo vedendo che ogni sfida non è scontata e questo è positivo per il nostro movimento”

Sabato sfiderete in casa il Valpolicella, che sfida prevedi contro l’undici clivense? “Il nostro compito è vincere per trascinare anche loro nelle ultime posizioni. Giochiamo in casa, davanti al nostro pubblico e non possiamo permetterci altri passi falsi per risalire la china. Dopo l’ottima prova di carattere contro il Ravenna e i buoni segnali avuti prima contro la Fiorentina, adesso servono i tre punti per dare una svolta definitiva alla nostra stagione”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Alessandro Sacco

Articoli Correlati
Commenta