ESCLUSIVA – S. Pirozzi (pres. Scuola calcio Materdei): “La crescita dei ragazzi è essenziale per il successo della struttura. Sarri? Dovrebbe essere più camaleontico”

All'interno le parole del presidente della scuola calcio Materdei

ESCLUSIVA – S. Pirozzi (pres. Scuola calcio Materdei): “La crescita dei ragazzi è essenziale per il successo della struttura. Sarri? Dovrebbe essere più camaleontico”

Ilnapolionline.com prosegue nel suo viaggio all’interno delle scuole calcio, strutture essenziali per la crescita dei ragazzi e creare delle solide fondamenta per i ragazzi. Oggi ci occupiamo del Materdei del presidente Salvatore Pirozzi, il nostro giornale lo ha intervistato sul momento delle rispettive squadre, sul Napoli settore giovanile e sull’undici allenato da mister Maurizio Sarri.

Ti volevo chiedere la storia della tua scuola calcio, ovvero l’anno di fondazione e non solo. “La nostra scuola calcio nacque nel 2003, anche se nel dopo guerra c’era già la Casa dello Scugnizzo, dove vennero già in quel periodo molti bambini per avere un posto dove stare insieme e creare gruppo. Per un periodo poi fu chiuso, ma poi noi la riaprimmo e da quel momento creammo la scuola calcio Materdei che sta raccogliendo ottimi risultati. Ti dico che un calciatore che è nato nella nostra scuola calcio e che ha fatto una carriera importante è Ciccio Cordoba, giocatore che è stato anche nella Roma e nella Lazio negli anni ‘60/70”.

A proposito di risultati qual è fino ad ora il rendimento delle varie squadre nei rispettivi campionati? “Fino ad ora non ci possiamo lamentare, con i mini-Allievi, Giovanissimi e mini Giovanissimi siamo al primo posto in classifica, secondo posto con la quarta squadra. Come spesso dico, al di là dei successi e dei risultati, l’importante è la crescita dei ragazzi e far sì che loro si divertano sul terreno di gioco. Se poi vengono anche le vittorie è tanto di guadagnato”.

Come giudichi il lavoro del responsabile del settore giovanile del Napoli Gianluca Grava e del suo staff? “Fino ad ora credo che Gianluca stia facendo un ottimo lavoro, assieme al suo staff, credo che da un paio di anni sto notando dei grandi progressi e con il tempo si vedranno i frutti. Al club azzurro attualmente due ragazzi provenienti dalla nostra struttura e sono due classe 2001. Si tratta di Simone Giliberti e Francesco Apuzzo. Senza contare che nei prossimi mesi potrebbero arrivare altri due ragazzi e sono categoria 2001 e 2003, non sarebbe male come doppietta in magli azzurra (ride n.d.r.). In passato ha militato anche Armando Anastasio classe ’96 e quest’anno anche a segno con l’Albinoleffe nel campionato Lega Pro. Sempre della scuola calcio Materdei attualmente al Benevento ci sono il portiere 2001  Francesco Stasi, domenica protagonista del derby contro il Napoli di Marino e il classe 2000 Conte, attualmente infortunato per una lussazione alla spalla, ma davvero promettente”.

Sul Napoli di Sarri secondo te, il lavoro del mister fino ad ora per te è soddisfacente, oppure potrebbe fare di più? “Da tifoso del Napoli sono soddisfatto della stagione della compagine azzurro. Io sono un amante del calcio offensivo e il tecnico dei partenopei reincarna tutto questo, perciò fino ad ora sono soddisfatto. Io credo che in certe gare il mister dovrebbe essere tatticamente più camaleontico per cercare di sbloccare le sfide più difficili. Per il resto è una stagione molto positiva, mi auguro che Sarri possa lavorare per il meglio anche in futuro, così potrà regalarci altre soddisfazioni”.

 

Materdei

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Alessandro Sacco

Articoli Correlati
Commenta