ESCLUSIVA – S. Caiazzo (dif. Napoli femm.): “Contro il Pescara ritrovare la personalità smarrita contro il Salento”

All'interno l'intervista al difensore classe 2003 del Napoli femminile

0

Domenica scorsa il Napoli femminile Carpisa Yamamay ha conosciuto la prima sconfitta stagionale, infatti le ragazze di mister Geppino Marino sono state sconfitte dal Salento Woman per 4-2 e quindi nelle prossime partite c’è la voglia di riscatto, a cominciare dalla sfida interna contro il Pescara. Di questo ma anche del suo inizio di stagione tra l’azzurro della Carpisa e della Nazionale, ilnapolionline.com ha intervistato il difensore classe 2003 del Napoli femminile Carpisa Yamamay Sara Caiazzo.

 

Torniamo sulla sfida di domenica scorsa contro il Salento. A tuo avviso cos’è mancato al Napoli per ottenere un risultato positivo? “Secondo me ci è mancata la personalità di imporre il nostro gioco. Senza dimenticare che si è giocato in un clima molto difficile, questo però ci servirà per il futuro, visto che di queste partite ce ne saranno tante e dovremo farci trovare preparate per evitare giornate storte come quelle di domenica pomeriggio”.

Se si esclude la partita contro il Salento, fino ad ora il Napoli femminile si è dimostrata una squadra con ottime individualità. Dove può arrivare la squadra da qui a fine anno? “Se in campo ci mettiamo la giusta determinazione e la voglia di lottare su ogni palla, questa squadra ha dimostrato di avere una rosa competitiva. L’obiettivo finale è salire in serie B e quindi dobbiamo giocare sempre al massimo. Come hai detto tu abbiamo un organico competitivo ma dobbiamo dimostrarlo sul campo e le prossime partite dobbiamo dare i giusti segnali”.

Le prossime sfide saranno in casa contro il Pescara e le due gare contro la Ludos Palermo tra Coppa Italia e campionato. Come vi state preparando per questo trittico? “Sono sfide molto importanti per il nostro futuro in campionato e Coppa Italia. Contro il Pescara giocheremo davanti ai nostri tifosi e fino ad ora abbiamo dimostrato tutto il nostro valore. L’importante sarà scendere in campo con la giusta concentrazione, così contro le siciliane, con l’obiettivo di ottenere i tre punti”.

Sei un difensore classe 2003 e hai fino ad ora dimostrato buona parte del tuo potenziale. Nel maschile e nel femminile hai dei modelli a cui ti ispiri? “Sono felice di come sto rendendo in campo, anche se so che dovrò lavorare sempre con questa costanza per raggiungere importanti traguardi. Sui modelli ai quali mi ispiro, dico che nel maschile ammiro molto Koulibaly, per il suo strapotere fisico e la grande determinazione nel fermare gli avversari. Nel femminile certamente la Salvai della Juventus”.

Analizzando il tuo inizio di stagione, sei titolare nel Napoli femminile, hai segnato domenica il tuo primo gol in campionato e infine convocata in Nazionale Under 16. Cosa chiedere di più? “Indubbiamente sono contenta di aver raggiunto in poco tempo tutti questi traguardi. Personalmente non mi aspettavo di fare tutto in pochi mesi. Ora però devo confermami e per farlo dovrò allenarmi con questa determinazione e la giusta dedizione. Solo così potrò raggiungere il traguardo della B con il Napoli femminile ed essere convocata in Nazionale Under 16 che è il sogno di tutte noi calciatrici”.

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.