Serie B 41^ giornata: l’Ascoli conquista tre punti che sanno di salvezza anticipata

Il Bari non è più quello dei primi mesi del 2017 e perde ancora una volta.

Serie B 41^ giornata: l’Ascoli conquista tre punti che sanno di salvezza anticipata

Domenica 14 maggio ore 15:00

Bari-Ascoli     0-1     T. Bianchi (A) 26′

 

Primo tempo. I pugliesi hanno vanificato la grande rimonta dei primi 2 mesi del 2017 ma al San Nicola il Bari proverà a mantenere viva la speranza visti i risultati di ieri. L’Ascoli non è ancora salvo e dopo la vittoria della Ternana di ieri è a rischio play-out quindi proverà a guadagnare gli ultimi punti con Cacia che continua ad inseguire il record di segnature in Serie B di Schwoch. Pugliesi subito in avanti con galano che al 3′ con un colpo di testa non riesce ad angolare il tiro, passano 3 minuti e Cacia cerca il goal ma il bomber bianconero difetta in precisione. Al 10′ è ancora il secondo cannoniere della storia della Serie B ad andare al tiro ma il tiro di Cacia questa volta non impensierisce Micai, la prima palla goal arriva al 15′ con Parigini che dopo una buona azione entra in area ma viene anticipato sul più bello da un difensore avversario. Nel giro di due minuti botta e risposta da parte di entrambe le squadre con Galano per il Bari e Perez per l’Ascoli ma entrambi i calciatori mancano il bersaglio, al 26′ la gara si sblocca con Tommaso Bianchi che porta avanti i marchigiani segnando da due passi dopo un batti e ribatti in area di rigore. Un minuto dopo e i padroni di casa provano a reagire con la conclusione di Yebli che sfiora il palo, il goal sembra aver ravvivato il match col Bari che adesso deve accelerare per provare a recuperare. I padroni di casa sono troppo macchinosi quando impostano l’azione e non riescono mai a creare superiorità numerica, al 35′ Orsolini riceve palla e ci prova di sinistro mandando alto di poco. Nel finale di tempo entrambe le squadre non riescono a combinare nulla e l’arbitro manda le squadre a riposo con i bianconeri sopra di un goal.

 

Secondo tempo. Nella ripresa è ancora l’Ascoli che cerca la rete con Perez che non riesce a calciare con forza con Micai che blocca il pallone, al 52′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Daprelà svetta più in alto di tutti ma manca la porta di Lanni. Adesso i pugliesi sembrano avere un altro atteggiamento e attaccano con maggiore convinzione, appena passata l’ora di gioco e l’Ascoli sembra aver tirato i remi in barca cercando principalmente di gestire per colpire con la ripartenze. I ritmi calano vistosamente e tutto questo fa il gioco degli ospiti che in questa ripresa non hanno rischiato nulla, per rivedere un tiro dobbiamo aspettare il 76′ con Galano che calcia di prima intenzione ma non trova la porta ascolana. Al 79′ Orsolini ha la palla del raddoppio ma solo in area il calciatore ospite si lascia ipnotizzare dall’uscita di Micai, nel finale Moras riesce ad andare in goal sull’assist di Galano ma l’arbitro aveva fermato già il gioco per un fallo su Cassani. Non bastano neanche 5 minuti di recupero per i pugliesi che dopo un inizio incoraggiante non sono riusciti ad alzare il ritmo così l’Ascoli porta a casa 3 punti fondamentali per la classifica.

 

Classifica provvisoria

Spal 75-Verona 73-Frosinone 71-Cittadella 63-Perugia 62-Benevento (-1) 62-Carpi 59-Spezia 57-Novara 56-Salernitana 54-Bari 53-Cesena 52-Entella 51-Ascoli 49-Pro Vercelli 49-Brescia 47-Ternana 46-Avellino (-3) 46-Trapani 44-Vicenza 41-Pisa (-4) 35-Latina (-7) 32

A cura di Emilio Quintieri

Emilio Quintieri

Articoli Correlati
Commenta