Napoli Carpisa Yamamay, concluso il campionato, si pensa alla prossima stagione

Dopo mille difficoltà la Carpisa conquista il quarto posto

Napoli Carpisa Yamamay, concluso il campionato, si pensa alla prossima stagione

Con domenica, anche questa stagione calcistica, almeno per la prima squadra, si e’ conclusa. Era la quattordicesima per il Napoli Calcio Femminile Carpisa Yamamay e vi possiamo assicurare che arrivare alla fine, mai come quest’anno, e’ stato complicato e difficile.
Siamo partiti senza un campo, con un nuovo allenatore, Marco Mazziotti, alla sua prima esperienza col femminile, senza ben 9 ragazze titolari delle ultime stagioni che, chi per un motivo, chi per un altro, hanno preferito trasferirsi fuori regione o addirittura cambiare sport. La paradossale vicenda dello Stadio Collana ci ha stremati, costringendo le calciatrici ad allenarsi su tre campi differenti e giocare le partite di campionato su due diverse strutture.

A meta’ stagione sembrava che i nostri cinque anni di sacrifici sul progetto Collana potessero avere una loro logica.

L’impianto vomerese era da gestire per quindici anni con il Consorzio di cui facciamo parte, ed i lavori, per dare finalmente alla citta’ di Napoli una struttura sportiva degna ed all’avanguardia, pronti a partire. Invece, ancora una volta, una sporca politica che di certo non sviluppa crescita sportiva e sociale ha di nuovo rinviato, speriamo, progetti e programmazione. Ma noi dirigenti, staff e ragazze non ci siamo fermati. Oltre ogni ostacolo siamo andati avanti. La Prima squadra ha scalato posizioni su posizioni chiudendo proprio domenica, con l’ultima vittoria, il campionato di serie B al quarto posto, confermando, quindi, quanto di buono fatto nei due anni precedenti in ben altre condizioni logistiche e di rosa tecnica.

Il settore giovanile dopo aver raggiunto a Marzo con la squadra Primavera, per la prima volta una storica finale del torneo Arco di Trento, e’ con la categoria under 12 finalista nella Danona Cup per il secondo anno consecutivo, dopo aver eliminato il Napoli di De Laurentis. Insomma sempre piu’ le “donne”, seppur giovanissime, dimostrano di non voler mollare per nessun motivo. E noi con loro: dirigenti, staff tecnico e tesserate tutte lavoriamo gia’ per la prossima stagione che potrebbe riservare sorprese davvero interessanti. Il presidente Lello Carlino ed il direttore generale Italo Palmieri desiderano ringraziare: l’onnipresente segretario Lello Riccio, tutti gli allenatori, i magazzinieri, lo staff sanitario e medico, l’area stampa e web, i dirigenti accompagnatori e le nostre “tartarughine” dalla prima all’ultima.

La Redazione

Alessandro Sacco

Articoli Correlati
Commenta