ESCLUSIVA – A. Montecucco (att. Chievo Ver.): “Il calcio femminile sta cambiando e questo grazie anche al movimento maschile”

ESCLUSIVA – A. Montecucco (att. Chievo Ver.): “Il calcio femminile sta cambiando e questo grazie anche al movimento maschile”

ESCLUSIVA – A. Montecucco (att. Chievo Ver.): “Il calcio femminile sta cambiando e questo grazie anche al movimento maschile”

Le prime due  giornate di campionato sono passate e sia in testa che in coda regna l’equilibrio, si preannuncia un campionato di serie A femminile davvero interessante. Questo grazie anche alla fusione tra i club in rosa e quelli maschili per la crescita del movimento femminile anche come visibilità. E’ il caso del Chievo Verona, ilnapolionline.com ha intervistato l’attaccante Arianna Montecucco sull’inizio di stagione della compagine clivense e sui suoi obiettivi personali.

Sabato è arrivata la prima vittoria in campionato contro l’Empoli Ladies. Come si è sviluppata la sfida contro le toscane? Abbiamo cercato di imporre il nostro gioco, di farlo nel modo più  semplice e di cercare spesso la profondità come ci ha chiesto il mister. Abbiamo preparato bene questa partita e abbiamo portato in campo situazioni provate in allenamento, era fondamentale portare sul terreno di gioco  la giusta mentalità”.

Quest’anno il club della Filmauto Valpolicella si chiama Chievo Verona. Cosa significa per voi questo cambiamento? “Penso sia un passo fondamentale soprattutto per il movimento femminile, penso che qualcosa stia cambiando davvero e realtà come il Chievo e altre in Italia lo dimostrano. Personalmente indossare la casacca  dei clivensi sia  un privilegio, noi ragazze come la società cercheremo sempre di onorare la maglia”.

In questi mesi avete visto da vicino calciatori come Inglese, Pellissier, Hetemaj e Sorrentino, elementi della compagine maschile. Per voi della squadra cosa significa tutto ciò? “Significa tanto, ci mette a stretto contatto con la realtà maschile senza TV, giornali o quant’altro. Sarebbe davvero un bel traguardo e un sogno portare il professionismo in Italia anche nel femminile.  Abbiamo avuto modo di poter avere un campione come Pellissier alla presentazione di squadra è stato molto gentile e interessato al progetto, come tutta la società Chievo Verona nella persona del presidente Campedelli, penso sia una cosa significativa oltre che motivante”.

Quali sono i tuoi obiettivi stagionali? “Di fare bene con il Chievo Verona, lottare fino all’ultima partita, mettermi a disposizione del mister e della squadra e fare bene, il resto verrà di conseguenza”.

Il tuo ruolo è quello di attaccante, hai un modello a cui ti sei sempre ispirata? .Sono cresciuta con le videocassette di Maradona avendo il nonno tifoso napoletano, ho lui come modello. Ma essendo una punta mi piace guardare movimenti e prendere spunto da una punta vera come Higuain”.

Prossima sfida sarà il derby contro l’Agsm Verona. Essendo un derby sarà un match non facile, come lo dovrete affrontare? “Il Derby ha sempre un sapore diverso rispetto a tutte le altre partite di campionato. Sarà una partita sicuramente sentita, ma avendo 2 settimane a disposizione per poterla preparare penso si prospetti una bella partita. Affrontata con la mentalità giusta potremmo fare sicuramente bene”.

Montecucco

 

 

 

 

 

 

 

 

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

Alessandro Sacco

Articoli Correlati
Commenta