Liga 17^ giornata. Il Villareal sogna l’impresa ma deve arrendersi nel finale

Blaugrana ora terzi superati dal Siviglia, a Villareal Messi evita la sconfitta al 90°

Domenica 8 gennaio

AtleticoBilbao-Alaves 0-0

Betis-Leganes 2-0 Castro(B)6st-Piccini(B)40st

CeltaVigo-Malaga 3-1 Aspas(C)7pt-Wass(C)15st-Fontas(C)28st-aut.Wass(M)41st

Villareal-Bercellona 1-1 Sansone(V)5st-Messi(B)45st

 

AtleticoBilbao-Alaves. Padroni di casa per un posto in Europa, Alaves alla ricerca di punti per la salvezza. Inizio gara in controllo del Bilbao, Raul Garcia e Laporte cercano senza successo la via del goal. Gli ospiti provano a reagire col tiro di Laguardia al 19°, ma il difensore dell’Alaves non è preciso. La vera occasione del primo tempo è sul piede di Camarasa, ma il trequartista ospite manca l’appuntamento con la rete del vantaggio. Prima frazione sullo 0-0, gara in equilibrio senza che nessuna delle due formazioni riesca a prevalere. Nel secondo tempo il controllo del gioco da parte della squadra di casa si fa più evidente. Muniain e Aduriz provano ad impensierire la difesa avversaria senza fortuna. L’Alaves non rinuncia ad attaccare, all’80° Laguardia ci riprova ma il risultato non cambia. Nel finale non succede nulla, pareggio a reti bianche frutto di una gara equilibrata giocata senza particolari rischi da entrambe.

 

Betis-Leganes. Entrambe le squadre si trovano in posizioni pericolose in classifica, il Betis con una vittoria allungherebbe sulle ultime. Il Leganes con una sconfitta resterebbe pericolosamente vicino alle ultime, considerando lo scontro diretto di lunedì tra Valencia ed Osasuna. I primi minuti vedono un atteggiamento molto offensivo da parte del Leganes, 2 tentativi nel giro di 2 minuti. Poi inizia a macinare gioco il Betis che prova ad andare in vantaggio con Durmisi per 2 volte e con Castro. Dal 25° in poi i ritmi si abbassano notevolmente e nessuna delle due squadre riesce a creare pericoli all’altra. Nella ripresa Il Betis mette il turbo, Navarro, Castro e Alegria cercano con insistenza il goal. Al 51° arriva il meritato vantaggio del Betis con Ruben Castro. Dopo la rete ancora Castro alla conclusione, ora il Betis sembra voler chiudere il match. Il Leganes non si vede più in avanti, continua l’assedio dei padroni di casa che cercano in tutti i modi di chiudere i giochi. All’85° il goal di Piccini mette fine alle ostilità, vittoria preziosa per il Betis che allontana momentaneamente la zona pericolosa della classifica.

 

CeltaVigo-Malaga. Entrambe le squadre hanno 21 punti, una vittoria darebbe la possibilità di trovarsi a ridosso dai posti per l’Europa. La gara si accende dopo pochi minuti, Aspas al 7° regala il vantaggio al Celta al primo tiro dell’incontro. Reazione degli ospiti affidata a Ramirez e Fornals, ma entrambi difettano in precisione. La rete del vantaggio sveglia il Malaga che crea molto ma quando arriva sulla ¾ fallisce spesso l’ultimo passaggio. E’ la squadra ospite a fare la partita, il Celta sembra voler aspettare per colpire in contropiede. La prima frazione termina col vantaggio del Celta Vigo con l’unico tiro in porta. Nella ripresa il Malaga alza i ritmi, ma la difesa di casa è molto organizzata. Sempre Ramirez va alla conclusione, ma non sembra giornata per l’attaccante del Malaga. Come nel primo tempo il Celta passa al primo tiro, Wass raddoppia al 60°, mandando in delirio il pubblico di casa. Aspettare e ripartire è una strategia che sta pagando, il Malaga cerca in tutti i modi di riaprire il match ma i suoi sforzi sono vani. Al 73° Fontas la chiude, 3-0 per il Celta al 3° tiro in porta della partita. Nel finale c’è solo il tempo per il goal di consolazione, ancora Wass ma nella porta sbagliata fissa il punteggio sul 3-1.

 

Villareal-Bercellona. Scontro d’alta classifica tra il sottomarino giallo e i blaugrana, Villareal per portarsi in 4^ posizione mentre il Barça deve superare il Siviglia ed inseguire il Real. Inizio arrembante dei catalani, Iniesta per due volte, Messi, Neymar e Suarez ci provano nei primi 9 minuti. Il Villareal si vede per la prima volta al 19° e al 21° con Sansone, poi riprende il dominio blaugrana. Ancora Neymar e Iniesta vanno alla conclusione, ma ancora il risultato è bloccato sullo 0-0. Nel finale del tempo non succede nulla e la prima frazione termina in parità. Nel secondo tempo a sorpresa è il Villareal a passare al 50° con Sansone su assist di Pato. Il Barcellona prova a reagire allo schiaffo subito con Messi, ma ancora una volta la pulce non trova il goal. La sfortuna per il 10 argentino continua, quando al 72° viene fermato in area e un minuto dopo colpisce il palo a botta sicura. Nel finale di gara il Barça trova il goal del pareggio con Messi, andando primo a 13 goal nella classifica cannonieri. Nel recupero il Villareal resta in 10 per l’espulsione di Jaume Costa, ma non succede più nulla fino al fischio finale.

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una partita in meno

RealMadrid 40*-Siviglia 36-Barcellona 35-AtleticoMadrid 31-Villareal 30-RealSociedad 29-AtleticoBilbao 27-LasPalmas 24-CeltaVigo 24-Eibar 23-Espanyol 23-Alaves 22-Betis 21-Malaga 21Deportivo 17-Leganes 16-Valencia 12*-SportingGijon 12-Granada 9-Osasuna 7

*Una gara da recuperare il 22/02/17

 

A cura di Emilio Quintieri

Emilio Quintieri

Articoli Correlati
Commenta