Come il Napoli – Liga: Ora sono 6 le vittorie consecutive del Barcellona capolista

Bastano due autogoal e una rete di Luis Suarez per avere ragione del Girona

Come il Napoli – Liga: Ora sono 6 le vittorie consecutive del Barcellona capolista

Sabato 24 settembre ore 13:00

Atletico Madrid-Siviglia 2-0 Carrasco (A) 46’, Griezmann (A) 69’

 

Ore 16:15

Alaves-Real Madrid         1-2 Ceballos (R) 10’ 43’, M. Garcia (A) 40’

 

Ore 18:00

Malaga-Atletico Bilbao   3-3 Aduriz (B) 4’, Rolan (M) 35’ 84’, Williams (B) 51’ 70’, Baysse (M) 81’

 

Ore 20:45

Girona-Barcellona           0-3 Aday (B) aut.17’ , Iraizoz (B) aut.48’, Luis Suarez (B) 70’

 

 

Atletico Madrid-Siviglia. Al Wanda Metropolitano va in scena un vero e proprio scontro diretto per l’accesso alla prossima Champions League, i padroni di casa spinti dai propri tifosi proveranno a conquistare la vittoria mentre gli ospiti arrivano a Madrid come la seconda forza del campionato e non intendono ricoprire l ruolo dell’agnello sacrificale. I padroni di casa prova ad imporre il proprio ritmo alla gara con la prima emozione che arriva al 12’ con Sarabia che dopo essersi smarcato calcia con potenza ma il suo tentativo va a sbattere sul palo a portiere battuto, al 18’ Felipe Luis si avventa su un pallone vagante e calcia di poco sopra la traversa. Al 32’ Carrasco fa tutto da solo e converge verso il centro del campo lasciando partire un tiro che costringe Sergio Rico al grande intervento, nel finale del primo tempo non succede altro così si va a riposo sullo 0-0 con l’Atleti che si è fatto nettamente preferire. Nel secondo tempo Carrasco sblocca subito l’incontro finalizzando una splendida azione corale dei padroni di casa, al 63’ Banega  cerca il pareggio ma l’ex Inter difetta in precisione. I colchoneros gestiscono il match senza però riuscire a trovare il varco giusto al momento di calciare a rete, al 69’dopo un netto dominio territoriale arriva anche il raddoppio con Griezmann che riceve palla da Felipe Luis e batte Sergio Rico con un tiro basso e centrale. La reazione del Siviglia non arriva mai così i ragazzi di Simeone amministrano il possesso palla fino al triplice fischio del direttore di gara, ora l’Atleti si trova da solo al secondo posto in Liga.

 

Alaves-Real Madrid. I padroni di casa sono ultimi a 0 punti ma proveranno a portare a loro vantaggio il momento di crisi delle merengues, i ragazzi di Zidane hanno perso sin troppi punti e non possono permettersi più di sbagliare se vogliono recuperare nei confronti delle altre anche senza gli indisponibili Benzema Kroos e Marcelo. In avvio i padroni di casa provano ad attaccare sin da subito le merengues ma gli ospiti oppongono resistenza senza subire molto, al 10’ Dani Ceballos la sblocca calciando nell’angolino in basso a sinistra dopo un perfetto inserimento. L’Alaves ci prova con Burgui e Ibai Gomez ma entrambi i calciatori di casa mancano il bersaglio, al 30’ CR7 raccoglie un traversone e calcia di prima intenzione ma il tiro del portoghese sfiora la traversa. Passa un minuto e sugli sviluppi di un calcio d’angolo Varane sovrasta tutti di testa mancando il goal per una questione di centimetri, al 40’ Manu Garcia pareggia i conti segnando da posizione decentrata con un bel colpo di testa. Passano 3 minuti e Ceballos senza pensarci su due volte lascia partire un siluro imparabile per Pacheco, arriva il duplice fischio del direttore di gara che manda le squadra e riposo con gli ospiti avanti. Nella ripresa Isco cerca il terzo goal ma il tiro del centrocampista spagnolo viene deviato in tuffo da Pacheco, al 64’ goal annullato per un fallo i n area a Sergio Ramos che aveva segnato tanto per cambiare sugli sviluppi di un corner. Al 70’ Alfonso viene pescato con un gran lancio ma il tentativo del giocatore di casa viene ribattuto da un difensore avversario, passano 5 minuti e Ramos ancora sugli sviluppi di un corner sfiora il goal col pallone davvero vicino alla traversa. Passa un minuto e Alfonso tira di contro balzo dalla media distanza colpendo in pieno il palo sinistro, nel finale non succede altro così i ragazzi di Zidane conquistano la vittoria.

 

Malaga-Atletico Bilbao. I padroni di casa si trovano in un momento molto negativo per quel che concerne i risultati, infatti attualmente sono a 0 punti con l’Alaves e hanno l’obbligo di portare a casa dei punti. Il Bilbao insegue il sogno europeo e non può sbagliare se vuole restare nella scia della concorrenti. Passano appena 3 minuti e l’arbitro assegna un rigore al Bilbao per una trattenuta in area di Luis Hernandez, Aduriz prende la rincorsa e trasforma centralmente per il vantaggio ospite. Dopo il goal subito il Malaga prova a riorganizzarsi ma gli ospiti continuano ad attaccare con Aduriz e San Jose ma entrambi i calciatori dell’Atletico Bilbao difettano in precisione, al 25’ Diego Rolan cerca gloria personale con un tiro dal limite ma il suo tiro viene bloccato dalla difesa ospite. Al 35’ arriva il pareggio con un missile da fuori area che s’insacca inesorabilmente in rete, nel finale del primo tempo non arriva la reazione del Bilbao che subisce il possesso palla del Malaga ma si va a riposo in perfetta parità. Nella seconda frazione sono ancora gli ospiti ad attaccare in avvio trovando il goal del nuovo vantaggio con Inaki Williams che lasciato completamente solo dalla difesa avversaria s’invola verso la porta e riesce a segnare, passano pochi secondi e Zdravko Kuzmanovic riceve il secondo giallo lasciando in 10 uomini il Malaga. Al 70’ Williams fa doppietta portando a 3 le reti degli ospiti dopo aver ricevuto un perfetto passaggio filtrante, la gara sembra chiusa ma all’82’ Baysse riceve palla da Juanpi sugli sviluppi di un calcio piazzato e batte Arrizabalanga accorciando le distanze. Passano 3 minuti e arriva anche il clamoroso pareggio del Malaga con Diego Rolan che piomba su un pallone vagante in area e con un preciso rasoterra batte il portiere avversario per il 3-3. Nel finale non succede altro così i padroni di casa poso festeggiare il primo meritato punto in classifica dopo una prova di carattere, infatti i ragazzi di Gonzalez erano sotto di 2 reti e con un uomo in meno.

 

Girona-Barcellona. I padroni di casa tra le mura amiche sono chiamati ad una vera e propria impresa per battere il Barça primo a punteggio pieno dopo 5 giornate, i blaugrana vogliono aumentare la striscia consecutiva di vittoria per provare ad aumentare il distacco con le inseguitrici nonostante l’assenza forzata per infortunio di Dembelè. Passano 4 minuti e Aleix Vidal dopo essersi accentrato si trova a tu per tu col portiere avversario che gli nega la gioia del goal con un ottimo intervento, i catalani gestiscono il pallone alla ricerca del goal del vantaggio che arriva al 17’ per opera di Aday che devia nella propria porta nel tentativo di allontanare il pallone sugli sviluppi di un corner ospite. Sono sempre gli ospiti a fare la partita mentre il Girona non riesce ad aggredire in nessun modo i portatori di palla blaugrana che fanno quello che vogliono col pallone tra i piedi, al 34’ Jordi Alba entra in area dopo un grande inserimento e calcia ma Iraizoz salva i suoi deviando il tiro del terzino sinistro ospite. Passano 2 minuti e Rakitic ci prova dalla distanza ma ancora una volta Iraizoz si oppone deviando con prontezza in calcio d’angolo, nel finale di tempo non succede altro così si va a riposo col Barça in vantaggio. Nella ripresa continua la sfortuna dei padroni di casa con la seconda autorete del match ma stavolta tocca a Iraizoz che nel tentativo di parare un colpo di tacco di Aleix Vidal insacca nella propria rete, al 56’ Olunga prova a riaprire il match ma il colpo di testa del numero 14 del Girona viene parato in bello stile da Ter Stegen. Dopo il raddoppio gli ospiti abbassano i ritmi per gestire meglio la partita, al 70’ i catalani calano il tris con Luis Suarez che dopo aver agganciato un bellissimo cross in area scaraventa il pallone in rete. I balugrana amministrano il possesso palla fino al triplice fischio del direttore di gara che sancisce la sesta vittoria consecutiva in Liga per Messi & Co.

 

Classifica provvisoria: evidenziate le squadre con una gara in più

Barcellona 18Atletico Madrid 14-Siviglia 13Real Madrid 11-Real Sociedad 9-Valencia 9-Betis 9-Levante 9-Atletico Bilbao 8-Leganes 7-Villarreal 7-Las Palmas 6-Eibar 6-Girona 5-Espanyol 5-Getafe 5-Deportivo La Coruna 4-Celta Vigo 4-Malaga 1Alaves 0

 

A cura di Emilio Quintieri

Emilio Quintieri

Articoli Correlati
Commenta