ESCLUSIVA – C. Capuano (all. Real Poggio): “Sarri? Vorrei che restasse a vita nel Napoli. Sulla nostra scuola calcio lavoriamo tutti all’unisono”

ESCLUSIVA – C. Capuano (all. Real Poggio): “Sarri? Vorrei che restasse a vita nel Napoli. Sulla nostra scuola calcio lavoriamo tutti all’unisono”

Ilnapolionline.com prosegue nel suo viaggio sconfinato all’interno delle scuole calcio, dove nota una crescita costante non solo sul campo ma anche all’interno delle varie strutture. Si continua con la Real Poggio dove sono passati già dieci anni ma si cominciano a vedere i primi risultati non solo sul campo ma anche in altri settori, una famiglia che lavora all’unisono. Il nostro giornale ha intervistato il tecnico dei 2008 Camillo Capuano sulle sue squadre e sul momento del Napoli di Maurizio Sarri e tanto altro.

Dal punto di vista tattico hai un modulo al quale ti ispiri oppure vari a secondo delle circostanze? “A mio avviso parlare di moduli o tattica a bambini che hanno 8 massimo nove anni direi che è ancora presto. Io credo che per loro è importante il concetto di crescita, di fare gruppo all’interno della squadra e soprattutto divertirsi, poi a fine anno tireremo le somme sui vari aspetti”.

Sono 10 anni dalla nascita della Real Poggio, eppure si cominciano a vedere i primi risultati. Come giudichi l’operato del presidente Umberto Coppola e di tutte le persone che ci lavorano, compreso voi istruttori. “Il presidente Umberto Coppola è una delle colonne portanti della scuola calcio Real Poggio, è una persona squisita ed un grande uomo in tutti i sensi. Credo che tutte le persone che lavorano all’interno della struttura sono serie e preparate, siamo una famiglia e facciamo tutto all’unisono”.

Passando alla tue squadre dei 2008, cosa pensi fino ad ora della stagione agonistica. “In linea di massima mi ritengo più che soddisfatto, le varie compagini si stanno ben comportando. Stiamo ottenendo molte vittorie, abbiamo anche pareggiato e perso, ma quello che ti ho detto all’inizio noto quella crescita che è la base per far sì che possano migliorare, poi se vengono anche i risultati è un di più per tutti noi”.

Passando al settore giovanile del Napoli, cosa ne pensi del lavoro del responsabile Gianluca Grava e del suo staff per il vivaio azzurro? “Io credo che il lavoro del signor Grava e del suo staff fino ad ora è  soddisfacente. I risultati sul campo si cominciano a vedere basta vedere anche il cammino della Primavera al torneo di Viareggio che è agli ottavi di finale. Purtroppo non hanno tanti mezzi a disposizione  per poter esprimere fino in fondo tutte le loro capacità”.

Sul Napoli di Maurizio Sarri c’è da dire che ha chiuso questa fase della stagione con buoni risultati. Secondo te sta facendo un ottimo lavoro oppure la squadra può fare di più? “Sarri un signore allenatore sta dando  il massimo di se stesso alla squadra l’unica pecca secondo me è che dovrebbe avere più alternative dal punto di vista tattico. Secondo me possono fare di più,  hanno un bel gioco fanno divertire diciamo che dovrebbero prendere meno gol ed essere in campo più determinati e perché  no anche un po’ più cattivi. Questo è il miglior Napoli di sempre, un calcio davvero spumeggiante e quindi vorrei che il mister restasse a vita”.
Real Poggio

Intervista a cura di Alessandro Sacco

RIPRODUZIONE RISERVATA ®

 

Alessandro Sacco

Articoli Correlati
Commenta