CALCIO FEMMINILE – Bonansea batte… Higuain e Dybala!

Le bianconere di Guarino tengono testa ai ragazzi del Chisola in amichevole

CALCIO FEMMINILE  – Bonansea batte… Higuain e Dybala!

CALCIO FEMMINILE – Bonansea batte… Higuain e Dybala!

higuain HysajLa bianconera Barbara Bonansea è una delle stelle nel firmamento del calcio femminile italiano. Non per niente sarà una delle giocatrici chiamate a trascinare la Nazionale azzurra di Milena Bertolini nel prossimo impegno dell’Italia, il 24 ottobre a Castel di Sangro per il match di qualificazione mondiale contro la Romania. Nell’infinita sfida a distanza, anche nello sport, Femmine contro Maschi, come nella pellicola italiana di grande successo di qualche anno fa, non sono sempre gli uomini a primeggiare. Allora può succedere che Barbara riesca nell’impresa di battere superstar affermate del calcio mondiale al maschile. Chi? Proprio i campioni dell’altra Juventus, quella di Max Allegri. Lo ha stabilito la giuria più severa e imparziale, quella dei tifosi. Il premio per il miglior gol bianconero del mese va a Barbara Bonansea, preferita a gente come Higuain, Dybala, Pjanic. Impressioni di settembre: meglio l’irresistibile discesa dell’attaccante delle Women di Guarino rispetto al sinistro magico della Joya con il Sassuolo, meglio della pennellata del bosniaco nel derby e della rete di potenza del Pipita. Così ha sentenziato il popolo del web sui canali social del club bianconero. Gran gol, quello di Bonansea all’Atalanta a Mozzanica, vedere e rivedere per credere.

ZELEM IN GOL Ma il set di Femmine contro Maschi si sposta sul campo, per la precisione alla Sisport. E c’è anche Bonansea nel test amichevole di ieri pomeriggio contro i ragazzi del Chisola, la selezione Allievi della squadra che milita in eccellenza. Giovani classe 2002 che corrono come dannati e ci tenevano a ben figurare contro le ragazze bianconere. Gama e compagne escono sconfitte 2-1 ma a testa altissima, dopo essere passate in vantaggio con la rete in avvio dell’inglese Zelem. Poi alla distanza viene fuori il Chisola, che segna il 2-1 proprio sul finire dell’amichevole, facendo arrabbiare il tecnico juventino Rita Guarino che tiene alta la tensione delle sue giocatrici fino in fondo e che vuole sempre vedere il massimo, anche quando il risultato conta fino a un certo punto. E’ l’occasione per effettuare anche qualche esperimento tattico. Invece del collaudato 4-3-3, si parte con il 4-2- 3-1 “allegriano” (con Zelem alla Dybala, ai fianchi Rood e Bonansea alle spalle di Franssi). Nel secondo tempo prove di difesa a 3 e cambi a raffica, con le nazionali azzurre (che risponderanno tra qualche giorno alla convocazione, la Juve darà ben 7 giocatrici all’Italia) richiamate in panchina per rifiatare: un po’ di preoccupazione per Rosucci, uscita con la borsa del ghiaccio sul ginocchio già operato qualche mese fa, tuttavia la speranza è che si tratti solo di ordinaria amministrazione. Alla fine la spunta il più brillante Chisola dei ragazzi, ma è comunque un gran bel film. In attesa di girarne un altro vincente con la nazionale per poi rituffarsi sul grande sogno bianconero in campionato.

La Redazione

Giuseppe Sacco

Articoli Correlati
Commenta